Utente 144XXX
Buongiorno

Sono un uomo di 33 anni e da un paio d'anni soffro di un disturbo che si manifesta con una sensazione di extrasistole. Avverto tale disturbo solo a riposo ed il suo manifestarsi coincide con i periodi di allenamento aerobico (ma solo dopo la terza/quarta sessione di allenamento) quando la pratica diventa più costante.

A suo tempo avevo già inserito un post in questo sito e successivamente mi ero sottoposto ad un ecg ed ad un'ecografia al cuore. In quell'occasione mi fu solamente diagnosticata un'aritmia sinusale e nessun extrasistole. Il cardiologo mi disse che tutto rientrava nella norma e di continuare pure con la pratica sportiva. Tra l'altro l'aritmia mi era già stata diagnosticata in precedenti ecg.

L'anno scorso mi sono allenato in maniera incostante e non ho avvertito il disturbo, se non sporadicamente ed in forma molto lieve. Quest'anno ho ricominciato un allenamento più continuo ed il disturbo si è ripresentato.

Mi chiedevo se la sensazione che provo non possa essere causata da un intensificarsi dell'aritmia sinusale. C'è un limite per il quale tale aritmia diventa preoccupante? Ci sono ulteriori accertamenti che sarebbe necessario fare?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Parlando in linea generale l'aritmia sinusale è considerata una variante della normalità, non dà sintomi di alcun genere e non richiede alcun trattamento. Nei soggetti che praticano costantemente attività sportiva ad alto impegno muscolare, la cui frequenza cardiaca è considerevolmente bassa, essa può rendersi fastidiosamente percepibile a riposo o ancor di più al termine della fase di recupero dopo un'attività fisica particolarmente intensa.
Venendo al Suo caso specifico, vista la negatività degli esami finora eseguiti, potrebbe essere consigliabile l'esecuzione di un ECG Holter e di un test da sforzo per ottenere la precisa documentazione della Sua attività cardiaca nel momento in cui avverte il disturbo. Ne parli con il medico di fiducia.
Cordiali saluti