Utente 237XXX
Salve, ho 19 anni e ho riportato un anno e mezzo fa la rottura dello scafoide dx a causa di una caduta dalle scale trascurata, così la prima radiografia è stata fatta un anno dopo della rottura (netta). Per martedì 31/01/2012 è fissato l'intervento di innesto osseo all'ospedale di Camposanpiero (PD) con trapianto di tessuto osseo dal radio. Il chirurgo afferma che il rischio di necrosi è elevato, così volevo porre delle domande.
1) in caso l'osso non fosse in necrosi quali sono i tempi per tornare ad una piena attività del polso (ex. moto e chitarra)?
2) in caso fosse in necrosi quali sarebbero le conseguenze?
Grazie per l'attenzione.
Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

Se tutto va bene, entro 3 mesi potrebbe tornare a usare il polso.

In caso contrario, dovrà prendere in considerazione una protesi parziale di scafoide.

Ma è meglio non mettere il carro davainti ai buoi....

Buona serata.