Utente 127XXX
Mi chiedevo se i miei sintomi possono portare alla soluzione: il mio problema potrebbe essere il reflusso.
Ne ho gia sofferto anni fa ma pensavo di aver risolto. sono un soggetto a gastriti e stitichezza.

Da quasi un anno ormai presento febbre a 37.4/37.5
Che tende ad abbassarsi ma non sempre verso le 23 ma per il resto é costante.

Ho sempre raffreddore e mal di gola (la gola é sempre arrossata e il naso cola sempre)

Manifesto stanchezza e faccio fatica a concentrarmi ma il medico dice che sia dovuta alla febbre.

Spesso quasi tutti i giorni mi sveglio con occhiaie (occhi gonfi).

e mi capita di avere giorni con tosse cronica da sembrare bronchite.

in piu se ho appena fatto colazione pranzo o cena e devo correre o camminare a passo veloce mi sento asmatica proprio da respirare malissimo e sentirmi poi di conseguenza stanca morta come se avessi corso per ore quando invece si tratta di soli pochi minuti.

Ho fatto tac ai polmoni e sono ok, tac celebrare per la febbre ma niente. ho fatto analisi del sangue (tantissimi controlli mi creda e tutti tutti nella norma)

Ho preso anche antibiotico per una settimana ma la febbre non e scesa.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
I sintomi che riferisce sono aspecifici per il reflusso. Ci potrebbe stare solo la tosse come sintomo. ha fatto terapia specifiche per il reflusso ?



Cordialmente.


[#2] dopo  


dal 2013
cosa intende con aspecifici?
terapia specifica si ma anni fa (prima dell'arrivo di questi sintomi)
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Intendevo che febbre e raffreddore non sono sintomi del reflusso. Mentre ci potrebbero stare il mal di gola e la tosse. Se non sta fecendo terapia in questo momento potrebbe essere utile un ciclo con antisecretivi (esomeprazolo) con 40 mg al giorno e valutare se c'è beneficio. Se poi si vuole andare a fondo ci sarebbe lo studio funzionale con la pH-impedenzometria esofagea che potrebbe darci informazioni importanti sulla responsabilità del reflusso sui sintomi.