Utente 237XXX
Buon giorno. sono stato operato per la riduzione della miopia con la Lasik il 30/11/2011. Sono stato costretto a prolungare l'uso del collirio cortisone per alcune problematiche di infiammazione dell'occhio che mi hanno portato anche ad un aumento temporaneo del tono oculare, risoltosi in breve tempo con l'ausilio di alcuni colliri. Ora credo di avere una scarsa lacrimazione e la vista , nell'occhio operato (mancavano 7 gradi) , risulta offuscata. Devo utilizzare frequentemente le lacrime artificiali e quando le metto la vista torna per un poco normale, poi dopo peggiora nuovamente. Secondo il medico che mi ha operato si tratterebbe di un fastidio temporaneo, dovuto probabilmente all'uso prolungato del cortisone,che ha ritardato il processo di guarigione dell'occhio e che si risolverà con il tempo. In alcuni momenti mi prende lo sconforto, poi con la lacrima artificiale sembra che tutto torni a posto. HO Speranza che si risolva? In quanto tempo? ho letto che per ripristinare il film lacrimale in alcuni casi ci sono voluti anche 6/12 mesi.L'offuscamento è veramente dovuto alla scarsa lacrimazione? Grazie in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
la sua topografia corneale?
il suo tono oculare?
la sua pachimetria?
[#2] dopo  
Utente 237XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la celerità dell'intervento. Al momento posso dire che il tono oculare è sceso a valori normali, considerando lo spessore della cornea che si è ridotto dopo l'intervento, l'oculista mi dice che siamo a 14.
Per quanto riguarda la pachimetria ora non ricordo con esatezza il valore numerico, mi sembra che sia intorno a 500 (spero di non dire castronerei)
Per la topografia non saprei che dirle, però Lunedi mi daranno la cartella clinica che ho richiesto e potrò essere più preciso.
Grazie
[#3] dopo  
Utente 237XXX

Iscritto dal 2012
Buon giorno. Ho ritirato la cartella clinica e posso dire questo
Pre intervento
Visus 10/10 con correzione lente da 7 gradi
Sono stato definito "cortisone responder" perchè l'utilizzo prolungato del collirio cortisonico mi provoca un aumento del tono oculare..
Test di Schrimer prelasik= 22
5 gg dopo l'intervento il tono misurato era di 18 mmhg
12gg dopo l'intervento la cartella riporta: cornea trasparente (due accumuli di pigmento irideo nell'endotelio sett temporale e superiore); lembo in ordine; acqueo limpido; cristallino trasparente; iride trofica; Lieve iperemia congiuntivale. Tono 19 mmhg
Continua con tobradex 3 vv gg+ ipotonizzante Fortidose 2 vv al gg
visus 6-7/10
23 gg dopo l'intervento: verniciatura ematica nell'interfaccia settore superiori in campo pupillare, lieve opacità
Visus 4/10
Tono 22 mmhg
sostituisce Fortidose con Ganfort 1 gg 1 vv giorno
28 gg dopo l'intervento
persiste opacità corneale
viene eseguita nuova pachimetria = 470
tono 18 mmhg + 4 per valore pachimetria = 22 mmhg
sospende tobradex
Aggiunge Trusopt 1 goccia x 2 vv al giorno
35 gg dopo l'intervento
Quadro migliorato. tono 11 ( 7+4), visus 4/10.
Sospende trusopt
40 gg dopo l'intervento
iperemia congiuntivale.Tono 12 (8+4) Riprende tobradex 1 gg 2 vv giorno. continua Ganfort
45 gg dopo l'intervento
quadro invariato, persiste iperemia congiuntivale; tobradex 1 gg 1 vv al giorno per 7 gg poi 1 gg a giorni alterni. Ganfort 1 gg 1 v al giorno
Tono 18 (14+4)
60 gg dopo l'intervento.
Cornea risulta completamente sgombra da residui pigmentosi
Tono 12 (8+4)
sospende tutti i colliri (tobradex e ganfort)
visus 5/10. L'apparecchio che misura la refrazione ottica dice che non è presente miopia. Però io continuo a non vedere bene.
Il medico dice di aver pazienza che è un problema dovuto ad alcune irregolarità (?) della superficie della cornea; infatti appena metto le lacrime artificiali ci vedo bene, poi quando l'occhio si secca torno a vedere offuscato. C'è possibilità che tutto ritorni alla normalità?
comincio a perdere le speranze
Grazie
Per quanto rigurda la topografia corneale non so se sia possibile allegare il file.





I