Utente 232XXX
Salve a tutti
leggendo alcuni post non ho ancora ben chiara la differenza tra urologo e andrologo e soprattutto le caratterestiche che ques'ultimo deve avere.
Essere urologo con perfezionamento in sessuologia e Master in andrologia è sufficiente per essere considerato andrologo oppure è necessaria una specializzazione vera e propria.??
Il fatto che sul sito della S.I.A. in cittòà come Pistoia o Lucca dia un solo professionista cosa vuol dire? che sono gli unici riconosciuti veramente mentre chi non figura in tale elenco non lo è?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
l' andrologia è un misto fra endocrinologia ed urologia e studia e cura dalla prostata in giù. Per utilizzare il titolo di andrologo serve o la specialità (abrogata alla fine degli anni 90), o un master universitario riconosciuto, o 5 anni almeno di servizio come andrologo in struttura pubblica. Il fatto che in alcune città vi sia un solo andrologo iscritto alla sia (andrologi per lo più di dervivazione urologica) oppure alla siams (per lo più andrologi di derivazione endocrina) significa che solo quello ha avuto interesse o è stato riconosciutpo come andrologo.
[#2] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la risposta, quindi ok è anche una scelta personale del professionista e non un "obbligo" di iscrizione per essere riconosciuto andrologo in presenza dei suddetti requisiti
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
l' iscrizione a società è scelta. Ma personalmente credo che se un medico è interssato veramente ad un campo specifico si iscriva alla società ad esso relativa.