Utente 128XXX
Buongiorno, ho 34 anni, ieri sono stata al pronto soccorso x una tachicardia persistente tutta la notte, premetto che ero molto agitata in quanto venivo da una giornata di forte nausea che ho cercato di limitare con farmaci x non vomitare in quanto ne ho il terrore (anche se alla fine ho dovuto farlo)..mi hanno dimesso con diagnosi: cardiopalmo da sd influenzale. Leggendo l'ecg vedo:tachicardia sinusale - possibile ingrandimento atriale sinistro - anomalie dell' onda t aspecifiche - ECG anormale. Cosa significa? premetto che poche giorni fa avevo fatto controllo annuale dal cardiologi con egc e eco. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Tachicardia sinusale significa solo un normale ritmo, accelerato). Per il resto "possibile ingrandimento atriale sinistro" sono decifrazioni automatiche del tracciato ECG che non hanno alcun valore, mi creda
si tranquillizzi pertanto
arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la gentile risposta... Infatti mi chiedevo come mai al p.s. non mi avessero accennato a problemi dell' ECG...perché non ce n'erano! Ne approfitto x chiedere un'altra cosa, la tachicardia puo' essere stata causata dalla cattiva digestione?grazie
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Durante la digestione normalmente la FC si abbassa, ma se il paziente ha aerofagia od è ansioso perché ha nausea effettivamente la frequenza caiaco può aumentare.
Arrivederci
Cecchini
www.cecchinicuore.org