Login | Registrati | Recupera password
0/0

Dolori costole sinistra e bruciore di stomaco

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2011

    Dolori costole sinistra e bruciore di stomaco

    Egregio dottore,
    qualche giorno fa ho scritto sul sito,ma in seguito ad una visita medica ho capito che questa è la sezione giusta per la mia domanda.
    Ho 20 anni e da qualche giorno avverto un dolore fisso alle costole di sinistra e talavolta anche un pò di bruciore allo stomaco,inoltre ho notato che continuo a digerire(l'ultima volta ho mangiato ieri sera verso le 20:00) ed oggi non ho toccato cibo. Il dolore sembra diminuire quando appoggio sul letto la parte che mi fa male.Il mio medico mi ha visitata e ha notato che il lato sinistro e più gonfio rispetto a quello destro,però ha detto che è costituzione e che comunque toccando non ha sentito nulla di anomalo. Mi ha prescitto per 4 giorni l'antispasmina colica e l'esopral da 20mg e domani inizierò la cura.
    Essendo una persona ansiosa,non avendo avuto una risposta certa se non un "sicuramente è qualcosa a livello intestinale" vorrei sapere se visti i sintomi,potrebbe trattarsi di gastrite, reflusso o di qualcosa più grave. Ad Agosto ho effettuato un ecografia ed è risultato tutto nella norma.
    Attendo una risposta,grazie.
    Saluti.



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 4030 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    Potrebbe trattarsi di una distensione gastrica o del colon (flessura splenica), Aggiunga eventualemente dei farmaci a base di simeticone o carbone vegetale per ridurre l'aria intestinale.


    Saluti




    Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, H San Giuseppe - MI www.endoscopiadigestiva.it
    CONSULTARE SEMPRE IL PROPRIO MEDICO.

  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2011
    La ringrazio per la tempestività,lo farò sicuramente.Nel messaggio precedente mi sono dimenticata di dirle che l'ecografia mise in evidenza un pò di aerofagia,però ho sottovalutato la cosa. Grazie ancora.
    Saluti.



  4. #4
    Utente donna
    Iscritto dal
    2011
    Dott. mi scusi,
    poco fa ho richiamato il medico perchè sento un pò di bruciore mentre e dopo che urino. (Lo sentivo anche ieri ma pensavo fosse una mia fissazione e mi sono dimenticata di dirlo). Ha detto che comunque devo prendere l'antaspasmina colica e l'esopral, mi ha aggiunto solo due bustine di fosfomicina. Io adesso sono di nuovo preoccupata,un problema allo stomaco(gastrite,reflusso,distensione gastrica ecc) può essere associato al bruciore,o viceversa? Purtoppo non ho avuto modo di parlare bene al telefono,e volevo un pò capire.
    Grazie.



  5. #5
    Indice di partecipazione al sito: 4030 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    Il problema gastrico non è assolutamente associato al problema urinario.






    Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, H San Giuseppe - MI www.endoscopiadigestiva.it
    CONSULTARE SEMPRE IL PROPRIO MEDICO.

  6. #6
    Utente donna
    Iscritto dal
    2011
    Quindi sono due cose distinte e separate che mi sono capitate nello stesso momento. La ringrazio ancora per la disponibilità.
    Saluti.



  7. #7
    Utente donna
    Iscritto dal
    2011
    Dottore buonasera,
    stasera oltre ai sintomi descritti sopra,si è aggiunto il "nodo alla gola",mi da fastidio soprattutto quando ingoio. In questo caso potrebbe trattarsi di reflusso? Intanto continuo ad avere ogni tanto il dolore alle costole, bruciore allo stomaco,bocca amara,inappetenza e digestione continua. (certe volte però sento tipo un sali e scendi e non digerisco) Sto prendendo tre pillole al giorno(una di Esopral e due di Anti-spasmina colica) in due giorni dovrebbero esserci già dei miglioramenti o è troppo presto?
    Grazie.



  8. #8
    Indice di partecipazione al sito: 4030 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    Il nodo alla gola potrebbe essere legato al reflusso (per cui con l'esomeprazolo dovrebbe avere dei benefici.. ) oppure ad un fattore asniogeno..




    Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, H San Giuseppe - MI www.endoscopiadigestiva.it
    CONSULTARE SEMPRE IL PROPRIO MEDICO.

  9. #9
    Utente donna
    Iscritto dal
    2011
    Gentile dottore,
    ieri sono tornata dal medico dicendo che in tre giorni ho notato solo un lieve miglioramento per quanto riguarda il dolore al fianco sinistro e che ho sentito parlare della sindrome del colon irritabile o colite nervosa. La risposta non si è fatta attendere : si,quella hai! Conclusione mi ha cambiato la cura.. devo prendere digerent polifarma mattina e sera fino a quando non vedo dei miglioramenti.
    Ho chiesto se c'era il bisogno di fare analisi,gastroscopia ecc e mi ha detto di no,perchè comunque come ho già detto ho fatto un ecografia recentemente (a Settembre) sempre in seguito a dolori alle costole. Adesso il dolore per fortuna è diminuito,quasi non lo sento,forse perchè mi sono un pochino calmata,l'ansia a quanto pare contribuisce molto. Inoltre adesso il mio stomaco "brontola"per la fame,in maniera eccessiva,a differenza di prima che proprio non ne voleva sapere. Continuo a digerire prima e dopo i pasti per lungo tempo. Prendendo queste pillole che benefici potrei avere? Potrei aggiungere anche dei fermenti lattici? E poi volevo sapere se è normale questo altenarsi di inappetenza e attacchi di fame.
    Grazie.




  10. #10
    Indice di partecipazione al sito: 4030 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    Il farmaco prescritto potrebbe daredei benefici ma è importante anche cercare di pensare di meno ai "rumorini" intestinali, spesso del tutto innocenti. Non c'è necessità di fermenti.

    saluti







    Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, H San Giuseppe - MI www.endoscopiadigestiva.it
    CONSULTARE SEMPRE IL PROPRIO MEDICO.

  11. #11
    Utente donna
    Iscritto dal
    2011
    Gentile dottore,mi scusi se la ricontatto dopo quasi 4 mesi.
    Circa un mese fa ho effettuato una gastroscopia che ha messo in evidenza una leggera gastrite erosiva,inoltre la dottoressa ha detto che ho una membrana assottigliata che potrebbe essere la causa di intolleranze alimentari e fra qualche giorno devo chiamare per avere il risultato dell'esame istologico. Io non avverto più bruciori,non ho più mal di stomaco,le eruttazioni sono normali,ho appetito...però permane questo dolore fisso e costante sotto le costole di sinistra,al lato del fianco e talvolta anche dietro la schiena...e quando "alzo"il costato o premo mi fa malissimo. Ormai mi tocco tutto il giorno con insistenza nella speranza di risolvere qualcosa,ma in realtà questo non fa altro che aumentare l'intensità del dolore e addirittura avverto come la presenza di un qualcosa,che però alla fine quando tocco per fortuna non trovo. Il dolore come ho detto qualche mese fa diminuisce ma non scompare quando sto stesa sul fianco. Ci sono stati dei giorni che è scomparso quasi del tutto ma poi ha cominciato a ridarmi fastidio.Ho effettutato una cura con pillole a base di simenticone,un gastroprotettore ed obispax ma il dolore non sparisce. Inoltre Venerdi e ieri ho avuto improvvisamente un forte mal di pancia che è scomparso dopo che sono andata la prima volta a diarrea,e la seconda (cioè ieri)a semi- diarrea in quanto le feci erano molli ma non acquose. Il colore è marrone chiaro e io ho letto che bisogna allarmarsi quando sono di colore scuro. Volevo sapere,lei alla luce di ciò è ancora indirizzato verso la sindome del colon irritabile? Perchè io inizio a pensare che si possa trattatare di un problema osseo dato che non ho una buona postura e il dolore aumenta al tatto e diminusice quando sto stesa. Poi è possibile che un dolore dovuto a colon irritabile possa essere cosi forte e costante e aumentare al tatto? La ringrazio.



  12. #12
    Indice di partecipazione al sito: 4030 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    È difficile darle un risposta senza una visita diretta. Potrebbe essere il,colon come anche un problema osteo-muscolare, ma bisogna poterla visitare.

    Saluti




    Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, H San Giuseppe - MI www.endoscopiadigestiva.it
    CONSULTARE SEMPRE IL PROPRIO MEDICO.

  13. #13
    Utente donna
    Iscritto dal
    2011
    Gentile dottore,
    Mi scusi se riprendo un vecchio post.
    Dottore una domanda..l'azitromicina puó portare a disturbi gastrointestinali come bruciori,dolori al centro dello stomaco,inappetenza,senso di ripienezza dopo aver mangiato anche poca pasta,eruttazioni frequenti anche acide (sensazione sali e e scendi) e gonfiore? ( se premo lo stomaco mi fa male!!!) Ho assunto solo tre pillole per curare il tas alto (ovviamente il mio medico ha detto che dobbiamo cambiare terapia) l'ultima l'ho presa Sabato e da Venerdì (ovvero dopo due pillole) io sto male...anche la notte,dormo ma mi sveglio presto e mi sento scombussolata. Le ricordo che lo scorso anno ho effettuato una gastroscopia con esito di gastrite erosiva. Il farmaco l'ho sempre assunto dopo mangiato ma senza alcuna protezione. É il caso di preoccuparsi o potrebbe dipendere dalle pillole visto che tutto é iniziato da quando ho iniziato la cura? Il mio medico mi ha detto di prendere Raxar compresse prima dei pasti.
    Grazie.



  14. #14
    Indice di partecipazione al sito: 4030 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    É possibile e dovrebbe assume qualche gastroprotettore.

    Saluti


    Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, H San Giuseppe - MI www.endoscopiadigestiva.it
    CONSULTARE SEMPRE IL PROPRIO MEDICO.

  15. #15
    Utente donna
    Iscritto dal
    2011
    Buonasera Dottore, ho provveduto subito...oltre al domperidone sto assumendo l'omeprazolo(per il momento ho preso solo due pillole di quest'ultimo) Dottore ma avendo preso l'ultima pillola di azitromicina Sabato é normale che io abbia ancora questi disturbi? Sono inappetente..dopo mangiato mi sento subito pienissima e digerisco sempre (anche a stomaco vuoto) sento bruciore..anche lontano dai pasti...e poi mi sento continuamente gonfia.



  16. #16
    Indice di partecipazione al sito: 4030 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    Aggiunga qualche prodotto a base di simeticone.

    Auguroni.





    Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, H San Giuseppe - MI www.endoscopiadigestiva.it
    CONSULTARE SEMPRE IL PROPRIO MEDICO.

Discussioni Simili

  1. Reflusso e sensazione di qualcosa in gola
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 31/01/2012, 14:09
  2. Risolvere il reflusso
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 28/01/2012, 21:19
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 04/02/2012, 15:04
  4. Reflusso, fastidio alla bocca della stomaco
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 35
    Ultimo Messaggio: 04/02/2012, 23:08
  5. Reflusso neonato
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 23/01/2012, 13:21
ultima modifica:  14/10/2014 - 0,27        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896