Utente 196XXX
Buongiorno,
vi scrivo perché in questi giorni mi si è ripresentato un forte dolore alla spalla dovuto a problematiche tendinee derivanti dal fatto che in gioventù ho praticato nuoto a livello agonistico. Da quando ho smesso con lo sport agonistico il dolore si riacutizza max un paio di volte all'anno e spesso sono riuscita a farlo rientrare con l'utilizzo di arnica montana. Il mio problema è che ho ancora in casa Arnica mk, ma non mi ricordo più come va presa e in che dosi perché sono passati molti mesi dall'ultima assunzione.
Grazie e buon lavoro
[#1] dopo  
Prof. Gino Santini
20% attività
4% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
L'Arnica montana può essere efficace in queste situazioni dolorose solo se sono dovute a traumi con comparsa di eventuali edemi o ematomi che premono contro qualche nervo. In questo caso l'Arnica somministrata in dosi omepatiche velocizza il riassorbimento e migliora la situazione. In casi di infiammazioni tendinee si utilizzano altri medicinali (ad es. Bryonia, Rhus tox, Dulcamara, per citarne alcuni) che però vanno individualizzati con un minimo di diagnosi differenziale per individuare medicinale e posologia più adatti al Suo caso.