Utente 147XXX
Egregi Dottori,
sono una donna di 35 anni, ho smesso di fumare da pochissimo prima fumavo circa 1 pacchetto di sigarette al giorno: Come potete vedere dal mio profilo vengo da un aborto spontaneo con raschiamento (Luglio 2011) ed una trombosi venosa profonda delle vene gemellari (Agosto) ora risolta anche se porto ancora la calza elestocompressiva. Su suggerimento del curante a Dicembre ho eseguito una visita cardiologica con elettrocardiogramma , data la trombosi ed i valori molto alti di colesterolo, un problema eridatato da mio padre per il quale il cardiologo ha imposto una dieta che sto seguendo; la visita non ha riscontrato nulla in particolare. Lo scorso anno, sempre con lo stesso cardiologo, ho effettuato un ecc sotto sforzo ed un ecocardiogramma che avevano evidenziato una lieve insufficienza mitralica, che ho dalla nascita, ed una lieve dilatazione atriale sinistra mi sembra che l'atrio fosse 42mm. Ora da qualche giorno, circa 5, ho dolore al braccio sinistro irradiato alla spalla quasi continuo durante la giornata, formicolio alle mani soprattutto la sinistra e spesso fitte al petto ed al costato sempre a sinistra con senso di mancanza d'aria. Soffro d'ansia e sono in cura con xanax dopo l'aborto spontaneo che ho avuto e devo premettere che da circa venti giorni sono in cura con antibiotico (Augmentin) per una sospetta Bronchite con febbricola. Sono preoccupata di questo dolore al braccio.....la mia domanda è se gli accertamenti già eseguiti possono escludere l'origine cardiaca del dolore oppure quali esami dovrei eseguire....un altro ecocardiogramma?. Il curante senza visitarmi per telefono ha attribuito tutto al momento ansioso proprio per gli esami eseguiti ed i vari elettrocardiogrammi che ho fatto in sede ospedaliera per il raschiamento, tuttavia vorrei anche una vostra opinione sul da farsi.
Cordiali saluti e grazie per questo preziozo servizio che offrite

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
a distanza non è possibile far alcun tipo di diagnosi, anche se è del tutto verosimile l'ipotesi del collega. Effettui per sicurezza un ECG.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Egregio Dott. Martino,
La ringrazio per la risposta. Ho seguito il suo consiglio ed ho prenotato l'ecg ma purtroppo l'appuntamento me lo hanno dato solo tra una settimana esattamente martedi prossimo. Secondo Lei posso aspettare o devo recarmi in PS???. Non ho trovato appuntamenti prima di quella data.
Grazie per il consiglio
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Se il sintomo è scomparso può attendere quella data. Serena
[#4] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Egr. Dottor Martino
ho effettuato l'Ecg ed è risultato nella norma salvo una tachicardia sinusale lieve in cura ora con i beta bloccanti. La ringrazio molto per il suo consiglio.