Utente 158XXX
Gentile Dottore
Leggendo il quadro sulla balanopostite recidivante pubblicato sul vostro sito mi sono un po allarmato e volevo un vostro parere a riguardo.La scorsa settimana mi sono accorto di avere qualche problema al pene in particolare erosioni superficiali rotondeggianti e puntini rossi sul glande e mi sono deciso ad andare da un dermatologo che notando un leggero problema di balanopostite da candida mi ha prescritto una pomata (decoderm ) da applicare per 7 giorni . Sei giorni dopo l'applicazione della pomata tutti i sintomi erano del tutto scomparsi.
Nel frattempo anche la mia ragazza ha fatto le sue cure con gli ovuli risolvendo i suoi fastidi.
Ieri dunque abbiamo avuto un rapporto non protetto senza particolari fastidi. Stamattina però ho notato seppur in minima parte la ricomparsa di qualche puntino rosso e una sensazione di prurito al glande e temo una ricaduta. Volevo sapere dunque comportarmi per evitare un fastidioso effetto ping pong. Ovviamente fino a quando non saremo sicuri di aver risolto il problema avremo soltanto rapporti protetti,ma come dovrei comportarmi in questi giorni a seguire per debellare questo problema se si dovesse ripresentare? Ho letto nel foglietto illustrativo del decoderm che si sconsiglia di continuare ad usarlo per più di 7 giorni.Inoltre non prendo in considerazione nemmeno altre eventuali cure come ad esempio il diflucan perchè la mia ragazza prende la pillola anticoncezionale e quindi sarebbe impossibile prenderlo in due.
In attesa di una sua risposta in merito le auguro un buon pomeriggio.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Se ha letto i nostri approfondimenti, avrà sicuramente ben capito quante tipologie di balanopostite balanite possono affacciarsi e ciascuna deve essere chairita con selettività

Spesso, senza minimamente controvertire diangosi dirette sempre superiori a supposizioni telematiche, la candida può coprire o associarsi ad altre infezioni del tratta balanale e pertanto non essere la sola causa di balanopostite.

Approfondisca se non fatto con questo personale articolo
http://www.medicitalia.it/luigilaino/news/676/Le-balanopostiti-balaniti-resistenti

per capire anche che è possibile, soprattutto in questi ultimi anni a causa di nuove resitenze e iper-resistenze, delle balanopostiti batterico - micotiche difficili da curare, senza una diangosi strumentale accurata.

Saluti a lei
[#2] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dr.Laino
La ringrazio per la rapida ed esaustiva risposta.
L'articolo,sopratutto quello contenente il " vadevecum " da delle precise informazioni utili sopratutto alla gente che magari soffrendo di questi problemi consulta come unico punto di riferimento la rete.
Tornando al mio problema avevo omesso che io fra tre settimane come da accordi tornerò dal dermatologo per un controllo precauzionale. Quello che volevo chiederli infatti non era una " cura " ai miei problemi ma un parere e qualche accorgimento sul da farsi in questo periodo prima della visita se si dovesse ripresentare la situazione iniziale.
La ringrazio anticipatamente
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
1. Sospendere i rapporti sessuali
2. Stare sereno
3. Attendere la diagnosi (se occorre strumentale)

Saluti
[#4] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dr.Laino
La ricontatto per un consulto sul farmaco decoderm.
Volevo sapere in buona sostanza se secondo lei è opportuno usarlo nuovamente.
La mia idea era ( data l'efficacia del farmaco avuta sul glande ) quella di utilizzarlo per altri 7 giorni ( avverto purtroppo sempre quel prurito ) dato che fino a metà marzo sarò fuori città per motivi di lavoro e di conseguenza non potrò ritornare in questo mese dal dermatologo che mi ha visitato in precedenza. Da persona non competente però non vorrei che questo utilizzo risultasse inutile o dannoso.
In attesa di una sua risposta in merito le auguro una buona giornata.

Saluti
[#5] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
Dimenticavo a dire che in precedenza ho applicato la pomata una volta al giorno per 7 giorni come mi aveva prescritto il dermatologo. Al momento dunque sono circa tre settimane che non la utilizzzo.
[#6] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Mi spiace ma non fornisco pareri specifici su terapie farmacologiche specifiche o come in questo caso - cosmeceutiche specifiche.

saluti ancora
[#7] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dr.Laino buonasera
La ricontattto per un ulteriore suo parere.
Premetto che dal mio ultimo post ( mercoledi 22 febbraio ) ho applicato alla fine per altri sette giorni il decoderm ,anche se devo dire che l'utilizzo della pomata non ha avuto la stessa efficacia della prima volta.
Stamane sono andato finalmente andato dal dermatologo per il controllo che avevamo fissato: il vostro collega guardando la situazione del glande mi ha detto che non c'era nulla di preoccupante,e che se avessi avuto ulteriori problemi avrei potuto usare nuovamente il decoderm congedandomi rapidamente.
Il fatto che mi non mi fa stare tranquillo però e che nonostante il problema si sia attenuato secondo me non è completamente risolto,in poche parole,non posso dire di stare bene come stavo prima !
Ad esempio sento sempre un leggero pizzicore sotto il glande,e molte volte il mio pene è secco e non ben idratato e fra le altre cose non è completamente risolto il problema del cattivo odore.
Tra l'altro non amo molto assumere medicinali e l'idea di assumere medicinali che possono risultare poco efficienti un pò mi angoscia.
Volevo sapere dunque concretamente come posso combattere totalmente questo problema se si dovesse ripresentare.
Aggiungo che il dermatologo mi ha detto che potrei prendere il diflucan assieme allla mia ragazza,anche se ciò non toglie che la candida è un fungo che è sempre presente nella vagina della donna e che può diventare patogeno in particolari condizioni.
Insomma volevo sapere a questo punto quale sia la via d'uscita.
La mia ragazza ( che assume la pillola anticoncezionale ) oltre a fare di recente una cura di ovuli, ha fatto lo striscio vaginale qualche mese fà ma non è risultata positiva a niente,eppure soffre diverse volte di bruciori intimi.
Personalmente come detto in precedenza anche se il problema si è attenuato il mio glande non sta esattamente come qualche mese fà.
Insomma questa volta vorremmo assieme alla mia ragazza prima di avere rapporti non protetti essere sicuri che siamo completamente
" sani " . Come ci possiamo accertare di ciò? E opportuno fare nuovi esami e/o sentire il parere di altri dermatologi?
Spero di non essere stato troppo vago o confusionario!
In attesa di una sua risposta in merito le auguro un buon lavoro!
Distinti Saluti
[#8] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
Dimenticavo a chiederle se i problemi riguardanti la balanapostite possono in qualche modo essere correlati a problemi di minor erezione.Grazie tante
[#9] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dr.Laino
Volevo sapere se poteva consigliarmi qualche sapone intimo in particolare. Devo dire che la situazione fortunatamente sembra migliorata.
L'unica cosa che persiste è un fastidioso odore sgradevole in particolare nel glande.
In attesa di una sua risposta la ringrazio in anticipo.