Utente 237XXX
Salve,mio papà 80enne,a maggio 2011 esuguita eco addome negativa,a gennaio sempre con ecografia all'addome 2012 hanno riscontrato polipo mi chiedo come è possibile se è neccessario eseguire un'altra ecografia all'addome!? Urologo dice che bisogna toglierlo e analizzare se no si ingrossa e sanguina,questo polipo nn gli crea nessun tipo di problema,io faccio fare tutti i controlli per sarcoma di kaposi dito piede asportato aprile2011.Cortesemente vi chiedo lui avendo molte problematiche di salute,diabete tipo2,iperteso,efisema polmonare,una vena del cuore nn molto valutabile la cardiologa consigliva solo in caso di int.chirurgico di effettuare esame approfondito,ha problemi di respirazione di notte usa maschera ventilata,xcuore prende cardirene,ha una tumefazione alla alla gola che teniamo periodicamente sotto controllo, ha anche la creatinina pò alta dovuto al diabete, la prostata ingrossata fatta biopsia2010 negativa,l'urologo attuale voleva fare anche nuovamente biopsia mentre asportava polipo ,ma l'ha sconsigliato visto le troppe problematiche di salute.Visto che deve fare l'anestesia epidurale e ci posso essere delle complicanze,mi chiedevo se è cosi' urgente asportare questa ciste cosi viene riportata sull'eco,però l'urologo dice che è un polipo nn ciste,,cioè tumore,o si può OPTARE con un'altro procedimento meno invasivo? Sono nelle Vs. mani perchè io sinceramente io nn so cosa fare,visto che il mio papà nn è molto convinto di fare questo intervento! Attendo una Vs. risposta E CONSIGLIO.

In attesa di un Vs. gentile riscontro
Ringrazio tutto lo staff dei MEDICI
Cordiali saluti
Enza

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

se presente un polipo vescicale e la situazione clinica generale di suo padre lo permette, bisogna rimuoverlo e fare una valutazione istologica.

Vista comunque l'età, prima di procedere verso una strategia chirurgica, bisogna essere sicuri che il polipo ci sia e quindi potrebbe anche essere utile, se ci sono dei dubbi, ripetere almeno una ecogarfia vescicale.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 237XXX

Iscritto dal 2012
Gentilissimo Dottor Giovanni Beretta,

La ringrazio vivamente per la sua tempestiva e professionale risposta.
Volevo chiedere è possibile che un ecografia all'addome possa essere errata nell'immagini? Cmq io ho già prenotato x prox settimana un'altra eco addome.
Per quanto riguarda l'intervento Lei cosa consiglia una citoscopia o un intervento x via endoscopica...forse meno invasivo,o c'è qualche atra metodologia che io IGNORO?
Mio papà vuole aspettare qualche mese prima di fare intervento per poi ripetere nuovamente eco addome x costatare dimensioni polipo...se cresce!
Mi chiedevo aspettando tutto questo tempo,può andare incontro a patologia e evoluzione del polipo?

Come ultima cosa,
per quanto riguarda le sue problematiche di salute sarà l'anestetista ad avere l'ulltima parola... se è possibile fare l'intervento in anestesia epidurale?!

Cmq l'intervento dovrà farlo all'osp Gradenigo di Torino dal Dott Pasquale Massimo.
Lei conosce questa struttura.o mi consiglia di rivolgermi in qualche altro ospedale.

La Ringrazio infinitamente

Cordialmente


[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

difficile non vedere una neoformazione vescicale soprattutto con ecografi di ultima generazione.

L'intervento viene, in prima battuta, fatto per via endoscopica, previa uretrocistoscopia per rimuove la neoformazione e permettere una attenta valutazione istologica.

Segua ora attentamente le indicazioni del suo urologo e per il tipo di anestesia, che si farà, solo il vostro anestesista potrà dire l'ultima e decisiva parola.

Ancora cordiali saluti.

[#4] dopo  
Utente 237XXX

Iscritto dal 2012

Gentilissimo Dottore Giovanni Beretta,

La ringrazio nuovamente per la sua gentile risposta,ma sopratutto per la sua PROFESSIONALITà.

Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 237XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera,Gent.issimo Dottor Giovanni Beretta,

Mi perdoni se la disturbo nuovamente!

Volevo dirle che ieri mio papà ha ripetuto l'ecografia all'addome (esattamente dopo 1 mese polipo vescica 1cm),l'ha fatta in un'altra struttura ospedaliera, il POLIPO ha una DIMENSIONE DI 15 MM,le chiedo come può essere DIMINUTO di ben 85 MM ....? ,visto
come mi diceva la volta scorsa è ,difficile sbagliare con ECOGRAFI DI ULTIMA GENERAZIONE !

Io nn avendolo potuto accompagnare,nn ho potuto chiedere a l'ecografista SPIEGAZIONI DI QUESTA RIDUZIONE IN UN MESE DI 85 MM....e mio papà nn l'ha fatto!

Mi ero dimenticata di dirle la prima eco di gennaio,hanno riscontrato la milza presenta dimensioni nei limiti della norma;nella compagine del parenchima splenico si rivela la presenza di numerose piccole calcificazioni di circa 7 mm.

Entrambi i reni conservano dimensioni ed ecostruttura nei limiti,bilateralmente si rivela la presenza di alcune cisti del diametro MAX DI 34 MM CIRCA.

L'aorta addominale mal esplorabile a causa del costante interporsi di abbondante meteorismo,APPARE DILATATA,DIAMETRO MAX 28MM,nelle porzioni corettamente esplorabili,il REPERTO APPARE MERITEVOLE DI STRETTO MONITORAGGIO NEL TEMPO.

La vescica presenta parete inspessite x ipertrofia della tonaca media,in corrispondenza della parete posteriore a sx si rivela la presenza di una piccola formazione apparentemente SOLIDA,aggettante nel lume,di 1 cm max,il reperto appare meritevole di valutazione Specialistica Urologica ed approfondimento CITOSCOPICO.

La ghiandola prostatica presenta dimensioni incrementate (diametro T 55 MM circa,AP 58 MM, L 61 MM CIRCA) con ecostruttura disomogenea x la presenza di adenomatosi del lobo medio(diametro T 40 MM)

Fegato dimensioni lievemente incrementate ed ecostruttura iperriflettente come è dato osservare nei quadri di steatosi epatica,senza evidenti lesioni focali,in sede per-colecistica si rivela la presenza di una sfumata area ipoecongena di 13mm circa,riferibile in prima ipotesi a zona a minor infiltrazione adiposa.

ESITO ECO DI IERI 8 FEBBRAIO

Fegato dimensioni ai limiti sup della norma,aspetto steatosico co piccola area idenne in sede paracolecistica.

Milza in sede splenica sono presenti multiple piccole calcificazioni intraparenchimali

Reni in sede sono regolari x dimensioni,morfologia ed ecostruttura,da ambo i lati presenza di alcune cisti semplici la maggiore rispetttivamente di 4 CM A DX, E 2,7 CM A SX.

L'AORTA ,ateromasica,conserva DIAMETRO REGOLARE,

La VESCICA presenta pesenta pareti ispessite x ipertofia detrusoriale.Presenza di formazione POLIPOIDE DI 15 MM di impioanto paramediana sin e altri MINUTI ISPESSIMENTI.

La prostata valutata x via sovrapubica,si presenta grossolanemente adenomatosa,con diametro traverso 62 m volume di oltre 75 cc con iperplasia del lobo medi determinante forte imropionta sul pavimento.

COME DEVO INTERPRETARE QUESTI DUE ESITI....COSI DIVERSI TRA DI LORO.....SOPRATUTTO NELLE DIMENSIONI ? !

Mi PERDONI x la mia richiesta cosi lunga!

La ringrazio di TUTTO CUORE.
CORDIALMENTE

PS per L'AORTA ADDOMINALE INGRANDITA (ECOGRAFIA DI GENNAIO 2012)
MI DEVO PREOCCUPARE.....L'ECOGRAFO MI HA DETTO DI TENERLA SOTTO CONTOLLO,COSA BISOGNA FARE?



[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

ci pone tutta una serie di quesiti clinici che, da questa postazione e senza poter valutare noi in diretta la situazione clinica indicata e tutti i problemi esposti, non possono avere una risposta precisa e corretta.

Se ci sono tutti questi dubbi ed incongruenze sugli esami ecografici già fatti, accompagni suo padre alla prossima ecografia ed in diretta discuta con l'ecografista tutte queste discrepanze non secondarie che lei ci racconta.

Ancora cordiali saluti.
[#7] dopo  
Utente 237XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno,
Dott. Giovanni Beretta

Oggi porto mio papà,a fare un'altra visita
urologica,esporrò tutte queste discrepanze,sperando di avere delle risposte CONCRETE.

La ringrazio infinitamente per la SUA ATTENZIONE.
Cordiali saluti.
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene; se poi lo desidera, chiarite queste discrepanze non secondarie, ci aggiorni.
[#9] dopo  
Utente 237XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno,
Dott Giovanni Beretta

Ieri siamo stati da un'altro Urologo privatamente,dopo aver letto sia la prima e la seconda ecografia avendo chiesto spiegazioni,confrontando gli esiti di tutte due l'ecografie mi dici che sono identiche,solo che il polipo vescicale nell'ultima eco è di 15 mm,il motivo....dipende il paziente in quel momento dell'eco in che posizione si trova,per questo motivo possono VARIARE I MILLIMETRI !

Per quanto riguarda l'AORTA ADDOMINALE...si è un pò ingrandita,ma nulla di cui preoccuparsi!

Infine ha aggiunto che avendo la PROSTATA INGROSSATA,può essere che nn sia un polipo magari solo una piega che faccia pensare ad un polipo,questo lo capiranno solo quando faranno la CISTOSCOPIA....spiegandomi che interverranno sul PENE per EFFETTUARLA,questo procedimento LO IGNORAVO COMPLETAMENTE fino ad ieri ! Non avendo chiesto, e nelle spiegazioni dell'altro medico mi sembrava d'aver capito SICURAMENTE MALE.... che intervenissero dal RETTO !

Dopo aver riferito tutte le problematiche di salute di mio papà , compreso il cuore....CARDIOPATICO,mi dice che devo giustamente parlarne con l'anestetista.

Però oggi leggendo l'amnesi di mio padre rilasciata ieri dall'urologo che ci ha consegnato,dove c'è scritto alla C.A dell'ANESTETISTA mi accorgo CHE NN HA SEGNALATO CHE è CARDIOPATICO,cosa da nn TRASCURARE ASSOLUTAMENTE,secondo il mio modestissimo parere!

Lei cortesemente Dottor cosa mi consiglia di mettermi in contatto con l'urologo x segnalare la DIMENTICANZA,o parlarne DIRETTAMENTE quando faremo la visita dall'ANESTETISTA?!

Un'altra cosa,contrariamente a gli altri 2 medici...dopo INTERVENTO doveva restare 2 O 3 GIORNI RICOVERATO,se invece ci fossero state complicanze ANCHE 4 O 5 GIORNI di degenza,invece l'urologo di ieri ha detto che al mattino fa l'intervento e nel TARDO POMERIGGIO ESCE!

A questo punto nn so cosa pensare...io non sono UN MEDICO....però se c'è un iter....PENSO CHE DOVREBBE ESSERE PER TUTTI COSI!

Sicuramente per quanta riguarda le 2 ECOGARFIE A CONFRONTO come di l'urologo di ieri SONO PERFETTAMENTE UGUALI NN C'è NESSSUNA DISCREPANZA, e SONO IO CHE NN CAPISCO NIENTE! Ma per quanto riguarda la DEGENZA DOPO INTERVENTO....RIMANE UN PUNTO INTERROGATIVO !

Nel ringraziarla, chiedo di perdornarmi se le ho rubato del suo tempo prezioso!
Cordiali saluti

PS il medico di ieri mi ha chiesto se avevamo fatto un ESAME SPECIFICO X L'URINE....nn ricordo il nome di questo esame,che confermasse se ci fosse qualcosa di ANOMALO,ho risposto che il papà nn l'ha mai fatto,glielo avrei FATTO FARE SUBITO LUNEDI,mi ha risposto di nn farlo che nn ha importanza,tanto bisogna fare la CISTOSCOPIA

Io avrei pensato di farlo FARE UGUALMENTE questo esame SPECIFICO delle urine.
Lei dottore cosa MI SUGGERISCE?!
MILLEGRAZIE

BUON LAVORO
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

per il problema anestesista la sua segnalazione può sicuramente bastare; per la degenza invece chieda ulteriori conferme ma credo che, se non ci saranno problemi particolari, il babbo potrà ritornare a casa in serata.

Sull'esame da fare questo si chiama Ricerca cellule neoplastiche su sedimento urinario ma, se effettivamente già decisa la cistoscopia, potrebbe essere un esame inutile.

Cordiali saluti.
[#11] dopo  
Utente 237XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio veramente DI TUTTO CUORE

Allora è vero che per la cistoscopia intervengo dal pene per arrivare alla vescica e togliere il polipo?

Grazie
Cordialmente
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo la dizione corretta dovrebbe essere: uretrocistoscopia con eventuale resezione della neoformazione vescicale.

Cordiali saluti.
[#13] dopo  
Utente 237XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera,
Dottor Giovanni Beretta

Nel ringraziarLa per tutto il suo tempo che mi ha dedicato con molto professionalità e tempestivistà,nel risolvere i miei DUBBI,
Le auguro tutta le cose migliori di questo mondo.

Poi le farò sapere il tutto del dopo intervento!

Le auguro nuovamente buon lavoro e domenica

Cordiali sauti

PS Un grosso saluto alla STUPENDA TOSCANA
[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ricambio gli auguri !
[#15] dopo  
Utente 237XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno,
Dott.Giovanni Beretta

Mi perdoni,volevo chiederle cortesemente,l'esame che mi segnalato dell'urine nella RICERCA CELLULE NEOPLASTICHE SU SEDIMENTO URINARIO.....si chiama CITOLOGICO URINARIO RACCOLTE URINE PER 3 GIORNI?

Ho è un'altro esame?

La ringrazio
Buon lavoro
Cordiali saluti
[#16] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, è lo stesso esame!