Utente 238XXX
Salve, sono un uomo di 38 anni, da un anno sto riscontrando dei problemi di erezione, riesco normalmente con la mia compagna a raggiungere l'erezione, e ad iniziare la penetrazione, ma dopo un paio di minuti per la stanchezza devo fermarmi e nel momento che mi fermo...non riesco più a mantenere l'erezione...sia fisicamente che psicologicamente..premetto che da qualche anno soffro di tiroide, che mi porta stanchezza e sonnolenza...vorrei sapere se può esser collegato il problema...dalle analisi dal punto di vista sessuale non ho problemi, a parte la tiroide...vorrei sapere se è consigliabile l'uso di farmaci che vorrei evitare sinceramente...e se ci sono metodi o esercizi che mi possono aiutare...grazie per la cordiale attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

i dati che riporta sembrano incidere sulla qualità complessiva del rapporto sessuale.

ritengo giusto valutare tramite esami del sangue l'equilibro ormonale compreso quello della tiroide.

poi valutare de visu con l'andrologo la salute dell'apparato genitale.

dal colloquio e dagli esami si evince se potrà giovarsi di terapie con integratori oppure con farmaci specifici.

ci aggiorni.

cordialità