Utente 144XXX
Buongiorno

il mio problema riguarda un gonfiore agli occhi: la prima volta che è accaduto era il novembre 2009, gonfiore all'occhio destro che dopo du gg se n'è andato, secondo episodio dopo alcune settimane, stessa cosa, a dicembre invece ho avuto una reazione molto forte che è durata 3/4 gg.
Ho fatto una visita da un'allergologa, e dalle analisi l'unico non è risultata alcuna allergia ma un DOSAGGIO C3 inferiore alla norma (77mg/dl contro un valore che deve essere compreso tra 90 e 180)
Dopo il risultao delle analisi fortunatamente la situazione sembrava rientrata e fino a stamattina non ho più avuto alcun episodio simile.
A dire il vero da un paio di gg il mio occhio desttro sembrava un po' più gonfio del sinistro, stamattina poi ho avuto la conferma in quanto mi sono svegliata visibilmente con l'occhio gonfio nella parte sopra e leggermente anche a livello dello zigomo.

Ho pensato fosse meglio non prendere alcun farmaco (a suo tempo mi avevano ventilato l'utilizzo di cortisone) e rifare le analisi, crede sia corretto?

Questo valore errato da cosa può essere causato? Mi era stato detto che poteva essere sintomo di n tipo di LUPUS, è vero?

Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Non c'entra col Lupus. Potrebbe essere un'alterazione aspecifica, cioè non significa nulla di importante.
Non credo che sia un problema allergologico o immunologico, spesso questi sintomi sono dovuti ad alterazioni endocrinologici o del metabolismo.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la risposta, in questo caso cosa mi consiglia? Devo fare qualche analisi particolare? Una visita da un endocrinologo?

Grazie
[#3] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Potrebbe essere utile una visita endocrinologica, eventualmente gli esami della tiroide.
Cordiali saluti