Utente 554XXX
Salve, arrivo subito al sodo:ultimamente (5 anni almeno) ho difficoltà a raggiungere l'erezione, dopo il primo orgasmo, e in generale ho sempre poca voglia di fare sesso. La prima volta non è problematico, riesco a ottenere l'erezione senza grossi problemi, ma per la seconda èu n problema...a parte che mi servono 2 o 3 ore minimo dal primo orgasmo, cmq poi se riesco a ottenerla, in pochi secondi sparisce...
oltretutto la voglia è sempre poca, quando si vede una bella ragazza ad esempio, in teoria si dovrebbe sentire la voglia di farlo, invece per me nn è così, nn sono sessualmente stimolato.
sono 5 anni che nn ho una ragazza (cmq effettuavo masturbazione quasi ogni giorno, solo una volta perchè poi per la seconda nn c'era verso), un pò perchè non ho avuto occasioni, un pò perchè a causa di qeuesto motivo nn ero spronato a cercarle. adesso sto avendo rapporti occasionali, ma sempre in maniera limitata e dopo la prima volta nn riesco a farlo per la seconda volta.

se può servire, aggiungo che peso 87kg, e sono alto 1,78...ma nn sono grosso, bensì muscoloso
inoltre sono un tipo molto molto calmo, è difficile che mi arrabbi o che vada in escandescenza...e penso che tutto questo sia dovuto anche ad una carenza di testosterone...

vorrei una soluzione a questo problema che nn implichi spese per visite (psicologo, andrologo o che altro) perchè nn posso permettermele.

Un grazie a tutti coloro che vorranno rispondermi...vi pongo i più cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr.ssa Maria Cristina Bivona
24% attività
4% attualità
12% socialità
TIVOLI (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Caro utente,
da ciò che dici sembrerebbe che la tua difficoltà ad evere e mantenere un erezione dopo il primo rapporto sia probabilmente imputabile al tuo desiderio sessuale che da qui a cinque anni è scarso. Il fatto che ti ci voglia tempo per avere una seconda erezione è una cosa in linea di massima normale, visto che negli uomini c'è un periodo refrattario più lungo per esempio della donna, che può avere annche orgasmi simultanei.
Però per poter comprendere meglio le cause che determinano una disfunzione erettile al secondo rapporto sarebbe necessario un indagine più approfondita, sia da un punto di vista organico che psicologico (spesso il sapere di non riuscire inibisce totalmente). Forse il servizio pubblico della tua zona può permeterti di farti aiutare senza spendere troppo.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 554XXX

Iscritto dal 2008
grazie mille per la risposta!

ho però dimenticato di aggiungere che al mattino (ovvero mi alzo verso le 12, perchè vado a dormire verso le 3 di notte) quando mi sveglio nn ho quasi mai un'erezione

vorrei sapere inoltre se cure omeopatiche, come ad esempio l'agnus castus 7ch posso essere dei validi aiuti, oppure sono solo fesserie...

grazie ancora!
[#3] dopo  
Dr.ssa Maria Cristina Bivona
24% attività
4% attualità
12% socialità
TIVOLI (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Caro utente
il fatto di non avere l'erezione mattutina, non è un indicatore rilevante; lo sono invece le erezioni motturne pr differenziare una disfunzione erettile organica da quella psicologica. La tua potrebbe però più essere una disfunzione erettile situazionale in quanto la tua capacità di avere un erezione è comunque presente, e solo in alcune situazioni è assente.
Sull'omeopatia e la DE non sono molto informata, magari uno specilista di questo settore può darti consigli.
Cordiali saluti