Utente 163XXX
Gentilissimi Dottori,
Vi scrivo per chiedervi una questione riguardante il mio bimbo di 14 mesi. Poco più di due mesi fa è stato sottoposto ad intervento di orchidopessi sn per testicolo in sede ectopica (più dotto deferente lungo). Le dimensioni del testicolo valutate da un ecografia poco prima dell'intervento apparivano di poco più ridotte di quello dx (l'ecografista ha detto che era veramente di pochissimo più piccolo).
A tutt'oggi però il testicolo risulta invece essere poco più della metà di quello sano, quindi si è ''rimpicciolito'' dopo l'intervento. Ed inoltre è posizionato sulla parte alta del sacco scrotale.
Il chirurgo che ha operato il bimbo dice che è tutto nella norma ma che non possiamo sapere come evolverà il futuro di questo testicolo.
Mi domando, potrebbe crescere un pò? anche se, immagino, resterà comunque la differenza dall'altro.
E perchè si è ridotto dopo l'intervento?
Grazie infinite per la risposta e la vs. gentilissima disponibiltà.
Buona giornata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr.ssa Maria Nobili
24% attività
4% attualità
12% socialità
FOGGIA (FG)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009

Se si è trattato di orchidopessi per ectopia testicolare ritengo che il testicolo non fosse molto in alto, ma solo al di fuori del canale inguinale,abbia fiducia nel chirurgo operatore ed eventualmente chieda se fosse il caso di un aiutino ormonale. L' età della correzione depone a favore di una ripresa del testicolo. Mi faccia sapere, Buona sera
[#2] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2006
Gent.ma Dr.ssa,
si la posizione del testicolo era precisamente 'ectopica epifasciale, con ansa deferenziale lunga e ampio dotto peritoneo-vaginale pervio'.
Ci è stato detto di intervenire presto proprio per evitare ulteriori danni al testicolo.
La cosa che mi preoccupa è proprio che prima dell'intervento il testicolo era della stessa grandezza del controlaterale, ora invece è nettamente ridotto. La paura è che si atrofizzi del tutto.
Perdoni la mia ignoranza in materia ma quindi c'è un eventualità che il testicolo si ''riprenda''?
La ringrazio di tutto cuore per la disponibiltà e l'aiuto.
[#3] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2006
Gent.ma Dr.ssa,
si la posizione del testicolo era precisamente 'ectopica epifasciale, con ansa deferenziale lunga e ampio dotto peritoneo-vaginale pervio'.
Ci è stato detto di intervenire presto proprio per evitare ulteriori danni al testicolo.
La cosa che mi preoccupa è proprio che prima dell'intervento il testicolo era della stessa grandezza del controlaterale, ora invece è nettamente ridotto. La paura è che si atrofizzi del tutto.
Perdoni la mia ignoranza in materia ma quindi c'è un eventualità che il testicolo si ''riprenda''?
La ringrazio di tutto cuore per la disponibiltà e l'aiuto.
[#4] dopo  
Dr.ssa Maria Nobili
24% attività
4% attualità
12% socialità
FOGGIA (FG)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Confermo che il testicolo essendo stato posizionato nello scroto abbastanza presto è in tempo per riprendersi . A proposito dove ha subito l'intervento in un reparto di chirurgia pediatrica? Buona serata
[#5] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2006
Si, il bimbo è stato operato al Bambin Gesù nel distaccamento di Palidoro dove si effettuano appunto questi interventi di chirurgia andrologica pediatrica in day hospital.
So che ci sono problemi ben più seri di un testicolo ma l'ansia di una mamma è sempre ai massimi livelli. E constatare il fatto che il testicolo pre intervento era delle giuste misure mentre ora è più piccolo mi fa sentire ''in colpa'' per aver accettato di operarlo. Ancora grazie di cuore, buona serata.