Utente 238XXX
Salve dottori!
Vi scrivo per avere un parere circa l'azoospermia di mio marito.
Nel giugno del 2009 (età 29 anni) mio marito è stato sottoposto ad un intervento di orchifunicolectomia dx per un seminoma classico del testicolo con percentuale di necrosi tumorale del 5%.STADIO DELLA NEOPLASIA : pT1.
Successivamente (ottobre 2009) si è sottoposto a radioterapia dove è stato irradiato un volume addominale comprendente le stazioni lomboaortiche da D10-L5 + ilo renale dx con 2 campi contrapposti, fotoni 18 MV, 2 Gy x 10 frazioni fino a 20 Gy.
Non è stato possibile conservare il seme perchè, dopo varie centrifugazioni, vi erano solo 11 spermatozoi.I markers tumorali erano e sono sempre NEGATIVI.
Non ha sofferto di criptorchidismo, nè vi è familiarità.
A settembre 2011 ha ripetuto lo spermiogramma e purtroppo l'azoospermia persiste. Ha effettuata alcuni esami ematici tra cui:
- MICRODELEZIONE ( risultato = assenza di microdelezioni)
- CARIOTIPO ( risultato = 46, XY)
- AFP ( risultato = 1.62) fino a 8.00
- CEA ( risultato = 1.70) fino a 10.00
- INIBINA B ( risultato = 66.70) tra 25.00-325.00
- TESTOSTERONE ( risultato = 336.0) tra 220.0-1730.0
- SHBG ( RISULTATO = 31) TRA 13-71
- PSA TOTAL ( risultato = 0.680) fino a 2500
- FSH ( RISULTATO = 16.0) TRA 1.0-8.0
- LH (risultato = 6.3) sino a 12.0.
Inoltre ha effettuato un'ecografia al testicolo con esito : testicolo sinistro nei limiti delle dimensioni (diametro long. 3.8,con diametro AP 3 cm, diametro LL 3.5 cm, ad ecostruttura disomogenea,prevalentemente ipoecogena e con evidenza di multiple aree iperecogene contestuali, similcalcifiche, di verosimile significato fibrotico.
nulla da segnalare a carico della testa dell'epididimo.
non idrocele,nè segni di varicocele.
Concludendo, l'andrologo ritiene che non ci sia nulla di negativo e che il valore dell'FSH non è allarmante ma normale perchè c'è un solo testicolo e quindi in risposta a questo lo stesso valore si altera. Gli ha prescritto per 5 mesi degli antiossidanti.
Al 5° mese (marzo 2012) deve rispetere tutte le analisi sopra riportate, in più su siero e sul seme la ricerca degli auto anticorpi antispermatozoi.
Se tutto sarà NEGATIVO E cmq persisterà L'azoospermia lui consiglia la BIOPSIA TESTICOLARE.
Vorrei sapere un vostro parere in merito a tutto ciò.
Vi ringrazio anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
attualmente con quanto pubblicato in letteratura la terapia con antiossidanti difficimente può far produrre spermatozoi nell' eiaculato, semmai migliora quelli che vengono reperiti alla biopsia, ma l' esperienza del coillega potrebbe essere altra. E' un campo in continua evoluzione. Personalmente concordo con quanto prescritto.
[#2] dopo  
Utente 238XXX

Iscritto dal 2012
Gentilissimo dr Cavallini la ringrazio per la sua risposta celere!
Ci tengo a precisare che gli antiossidanti sono stati prescritti dall'andrologo in previsione di una possibile biopsia.
Ne approfitto per chiederLe se, nel suo iter professionale, ha incontrato casi come quelli di mio marito e, nel caso, che evoluzione hanno avuto.
Inoltre le chiedo se c'è la possibilità di trovare qualche forma di vita con la biopsia e se col tempo il quadro clinico può migliorare.
DAVVERO GRAZIE!
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Allora siamo in perfetta sintonia, avevo capito male, faccio uguale. La possibilità di trovare spermatozi non è elevatissima, ma va fatto il tentativo. E' in buone mani, anzi ottime, che il collega la pensa come me.
[#4] dopo  
Utente 238XXX

Iscritto dal 2012
Ancora mille grazie dr Cavallini per la sua gentilizza e diposnibilità, segno di grande professionalità!
[#5] dopo  
Utente 238XXX

Iscritto dal 2012
Ancora mille grazie dr Cavallini per la sua gentilizza e diposnibilità, segno di grande professionalità!
[#6] dopo  
Utente 238XXX

Iscritto dal 2012
Salve dottor Cavallini!
mio marito a marzo, come le avevo anticipato la scorsa volta, ha effettuato tutti gli esami, che hanno riportati gli stessi risultati. Lo spermiogramma, in particolare, effettuato con il metodo computerizzato ha evidenziato la presenza di 1 spermatozoo immobile e con marcata alterazione morfologica. L'andrologo gli ha effettuato lo scorso 10 aprile una biopsia testicolare, della quale siamo in attesa dell'istologico. Intanto il medico ci ha anticipato che " a fresco" non è stato trovato alcuno spermatozoo e che ci può essere la possibilità che venganoreperiti spermatozoi nel tessuto destinato all'istologico. Nell'attesa mi piacerebbe avere delle risposte e chiedo a lei la cortesia se possibile.
Se vengono reperiti spermatozoi nell'istologico, c'è la possibilita che nei frustoli crioconservati se ne trovino altri? e nal caso questi possono essere utilizzati per una eventuale icsi?
Se, invece, non verrà reperito nulla è consigliabile effettuare una micro- tese e se si può dirmi dove posso rivolgermi?
grazie infinite
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
La possibilità di trovare spermatozi nell' istologico e non nel tessuto fresco è presente ma bassetta assai. Se si trovano spermatozi all' istologico non è detto che valga la poena riaprire, bisogna vedere istologico prima., Qaunto lalla microtese ci sono dubbi attualmente in letteratura: è vero si prendono più frequentemente spermatozoi, ma quelli presi in più possono essere tanto male in arnese da non essere efficienti in un ciclo di ICSI.
[#8] dopo  
Utente 238XXX

Iscritto dal 2012
Salve dottor Cavallini!
Volevo aggiornarla circa l'esito dell'istologico, che ha riportato come diagnosi finale : FIBROSCLEROSI TESTICOLARE DIFFUSA. POCHE CELLULE DEL SERTOLI. ASSENZA DELLA LINEA SPERMATOGENETICA. sezioni allestite 40, n° dei tubuli 200.
Lo specialista che ha seguito mio marito ci ha detto che non c'è più nulla da fare, nè da sperare.
Secondo Lei, c'è la possibilità con la microtese di trovare qualche area "sana".
Ancora grazie per la sua disponibilità.
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Non credo vi sia possibilità di trovare alcunchè, concordo col collega. Scusi se sono diretto.