Utente 184XXX
Salve, sono una ragazza di 22 anni ho una terza classe schelettrica ho appena fatto una visita maxillo dove mi hanno dato delle visite come il telecranio e la paronamica dentale.
Il mio dentista fa di tutto per farmi cambiare idea dicendomi tutti gli aspetti negativi che puo avere l'intervento e non nego che ci e riuscito ma la mia voglia di diventare migliore e maggiore.
L'unico problema e che io facendolo con la mutua il medico che mi ha visitato (un'allievo) mi ha detto che la lista d'attesa ammonta a 7 o 8 anni, io chiedo è possile una cosa del genere?
ci possono essere delle complicanze gravi dopo l'intervento e quali potrebbero essere?
essendo cardiopatica puo cambiare qualcosa?
Ringrazio in anticipo per le risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr.ssa Luana Bussi
20% attività
0% attualità
0% socialità
TREVISO (TV)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
Buongiorno,
il medico che l'ha visitata è sicuramente uno specializzando, ossia un medico in formazione , che le ha fatto diagnosi clinica definendo la patologia da cui lei è affetta ( terza classe scheletrica) tenendo presente che necessita di radiografie quali teleradiografie e panoramica a completamento dello studio del caso.
Per quanto riguarda la sua patologia di base , mi riferisco alla cardiopatia, verrà valutata dallo specialista che la seguirà durante il percorso, con le dovute consulenze cardiologiche , ovviamente dipende dalla gravità della cardiopatia la fattibilità o meno dell' intervento chirurgico maxillo facciale.
E' possibile che la lista d'attesa sia lunga, è così in molte strutture pubbliche d'Italia , questo problema è dovuto al fatto che le patologie da trattare sono tante e con priorita' diversa a seconda della gravità.
A disposizione per eventuali chiarimenti , porgo cordiali saluti. Dott.ssa Luana Bussi
[#2] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dr.ssa per la sua risposta, ma per le conseguenze..??
[#3] dopo  
Dr. Antonio Maria Miotti
28% attività
0% attualità
12% socialità
UDINE (UD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Gent.ma Sig.na,
per quanto riguarda le complicanze di un intervento di chirurgia ortognatica, al giorno d'oggi sono rarissime se non eccezionali quelle gravi, come il mancato consolidamento dell'osso o infezioni delle ferite chirurgiche.
Sono più frequenti complicanze temporanee, come alterazioni della sensibilità di alcune aree del viso, talora permanenti e parziali, a seconda del tipo di intervento.
Per quanto riguarda la lista d'attesa, questa può essere variabile a seconda delle strutture ed è raramente così lunga, ma è opportuno verificare se comprende il trattamento ortodontico preparatorio, sempre necessario.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dott. per la risposta molto gentile..