Login | Registrati | Recupera password
0/0

Colon irritabile e ansia

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2012

    Colon irritabile e ansia

    Salve, sono un ragazzo di 27 anni, da quasi un anno soffro di attacchi di panico frequenti associati a diarrea. Ci tengo a precisare che tali attacchi si sono verificati anche alcuni anni fa e il mio allora medico di base mi aveva consigliato il Valium, che aveva risolto il problema, ma di notte avevo frequenti scariche diarroiche molto dolorose, mi sono rivolto al centro di igiene mentale di Milano, ma dopo un paio di sedute chi mi aveva in cura mi ha detto chiaramente che non potevano seguirmi: con un po' di Lexotan e un po' di coraggio ho cercato di andare avanti, e così i probemi si sono affievoliti. Quasi un anno fa, con il riacutizzarsi dei sintomi, mi sono rivolto al mio nuovo medico di base che mi ha consigliato la Fluoxetina (20mg al giorno), successivamente ho notato che con l'assunzione del farmaco ero soggetto ad una sensazione di nausea, che passava con l'assunzione del Motilium, stipsi e raramente a diarree dolorose durante la notte. Anche se ho ottenuto alcuni benefici da questa cura, visti i problemi che mi aveva procurato, da un mese mi sono rivolto ad uno psichiatra dopo aver gradualmente interrotto la Fluoxetina. Inizialmente mi ha prescritto 2,5mg di Olanzapina prima di andare a dormire (associato al Lexotan in caso di necessità), ma il farmaco non ha avuto nessun effetto benefico, anzi avevo forte sonnolenza e giramenti di testa; da una settimana la dose di Olanzapina mi è stata dimezzata, e mi è stato prescritto del Rivotril (2 gocce x 3 volte al giorno), e il Gabapentin (una compressa da 100mg la mattina). Ad oggi non ho nessun miglioramento, non riesco ad uscire di casa per la paura di avere un attacco di panico e non so se seguire queste cure o rivolgermi ad un altro specialista. Tra l'altro vedo che questi ultimi farmaci sono rivolti alla cura della schizofrenia (Olanzapina) e dell'epilessia (Gabapentin), e se prima gli attacchi di panico interessavano la sola diarrea adesso quando sono in macchina ho spesso giramenti di testa ed un senso di svenimento. Grazie.



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 174 Medico specialista in: Psichiatria

    Perfezionato in:
    Sessuologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile utente,

    in effetti il trattamento da lei descritto non è indicato (almeno non in prima battuta) per il disturbo d'ansia di cui dice di soffrire.

    Credo sarebbe opportuna una rivalutazione specialistica.


    Cordialmente
    www.stefanogarbolino.com

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2012
    Salve dottore,
    secondo lei è più indicata la cura del mio medico di base (Fluoxetina), oppure quella dello psichiatra (anche se mi sembra di aver capito che quanto mi ha prescritto non è d'aiuto)?

    La Fluoxetina può creare questi forti attacchi di nausea e stipsi?

    Cosa intende "almeno non in prima battuta"? Di solito come si articolano questo tipo di cure? Ci sono dei farmaci mirati per il colon irritabile? A detta del mio medico di base tendo a somatizzare a livello intestinale, ed in effetti all'inizio era così, non riesco a capire come mai i sintomi peggiorati negli ultimi mesi, tanto da non farmi uscire di casa.

    Grazie.



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 174 Medico specialista in: Psichiatria

    Perfezionato in:
    Sessuologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile utente,

    ritengo la cura non del tutto adeguata e pertanto le consiglio una rivalutazione diagnostica presso uno psichiatra.


    Cordialmente
    www.stefanogarbolino.com

  5. #5
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2012
    Salve dottore,
    mi sono rivolto al mio psichiatra facendogli notare che i farmaci prescritti non avevano ancora avuto nessun effetto benefico.Mi ha prescritto la Paroxetina (10 mg al giorno x 5 gg e poi 20 mg al giorno), associata al Lexil (1 compressa dopo i pasti). Ritiene positiva questa formulazione?

    Mi ha parlato anche del Debrum, ma poi ha scelto il Lexil: che differenza c'è fra i due farmaci? Secondo lei fra i due quale risulta più efficace e quale porta meno effetti negativi? Il Debrum permette di assumere meno compresse al giorno?

    Ho visto che ogni compressa di Lexil ha 1.5mg di bromazepam e 15 di propantelina bromuro: il bromuro contenuto potrebbe avere effetti negativi sulla vita sessuale? Il Debrum presenta questo "problema"?

    Grazie ancora.



  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 174 Medico specialista in: Psichiatria

    Perfezionato in:
    Sessuologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile uetnte,

    la paroxetina trova indicazione nei disturbi d'ansia e il farmaco associato (sia esso debrum o lexil) sono stati prescritti per la sintomatologia del colon irritabile.

    Per quanto riguarda la sfera sessuale immagino sia stato informato dei possibili effetti collaterali della paroxetina; per gli altri due farmaci è più difficile riscontrare problemi in tale sfera.


    Cordialmente
    www.stefanogarbolino.com

  7. #7
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2012
    Grazie ancora per la risposta, quindi lexil o debrum dovrebbero essere equivalenti. Ho un'ultima questione: il debrum permette di assumere un minor numero di pillole al giorno? Oppure anche questo farmaco va assunto dopo ogni pasto?

    Grazie.



  8. #8
    Indice di partecipazione al sito: 174 Medico specialista in: Psichiatria

    Perfezionato in:
    Sessuologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile utente,

    dipende cosa decide il suo medico.


    Cordialmente
    www.stefanogarbolino.com

  9. #9
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2012
    Grazie ancora per le informazioni fornite.



Discussioni Simili

  1. Nodo in gola
    in Psichiatria
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 04/02/2012, 13:34
  2. Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 04/02/2012, 10:14
  3. Stress e ansia
    in Psichiatria
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 14/02/2012, 19:19
  4. Disturbi di ansia
    in Psichiatria
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 16/02/2012, 19:37
  5. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 17/02/2012, 11:29
ultima modifica:  17/11/2014 - 0,28        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896