Utente 238XXX
Salve
Sono un ragazzo di 25 anni.
Il mio problema è il seguente.
Sono ormai 3-4 anni circa che non ho un sonno riposante a causa di erezioni notturne fastidiose(non dolorose). Si manifestano praticamente ogni notte.
Dapprima si manifestava solo una volta a notte e questo mi faceva pensare ad una situazione potenzialmente normale causata da un mio sonno "leggero". Per farmela "passare" dovevo necessariamente alzarmi in piedi oppure aspettare circa 10 minuti da steso risvegliandomi completamente.
Poi però con il tempo la situazione invece che migliorare è peggiorata, dopo il primo episodio che si presenta in genere circa 4 ore dopo l'addormentamento ne seguono altri minori. Se poi ho la possibilità di dormire il resto della mattina fortunatamente dalle 9:00 circa in poi non presento fastidi.
Morfologicamente e anche funzionalmente il pene è assolutamente nella norma. Nessuna fimosi o cose del genere, però durante questo tipo di erezioni il glande è poco tumefatto e il pene non è caldo come durante le erezioni normali. Inoltre al mattino noto il prepuzio un po' arrossato.
Volevo avere un consulto se possibile, un' indicazione di esami che mi dovrebbero prescrivere o magari qualche specialista da consigliarmi nella mia zona.
Grazie anticipatamente dell'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la diagnosi differenzuiale si fa fra sonnop leggero e priapismo notturno intermittente. Il primo frequente, il secondo raro. Consulti collega dal vivo, che di qua è difficile saperlo.
[#2] dopo  
Utente 238XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la celere risposta.
Cos'è il priapismo notturno intermittente(lo chiedo a lei perchè cercare patologie su internet è controproducente)?
Oltre all'esame obiettivo dal vivo quali esami dovrebbe prescrivermi l'andrologo per fare diagnosi differenziale?
Infine quale terapia dovrei fare in un caso e nell'altro?
Grazie anticipatamente!
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Rispondere a tutte le sue domande in maniera corretta e senza creare equivoci equivarrebbe a scrivere un capitolo di un libro; nel suo interesse le suggerisco di seguire il consiglio del Dott. Cavallini, e parlarne direttamente con un Andrologo.
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Il priapismo notturno intermiottente è una rara manifestazione di origine psicologica che si manifesta per lo più dai 50 in poi. Grossolanamente Deriva da uno spasmo delle vene del pene che non consentono adeguato drenaggio del pene. La terapia farmacologica di questa patologia è faticosa e controversa. Si ricorre in genere a posicoterapia.