Login | Registrati | Recupera password
0/0

Mal di testa e malessere generale

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010

    Mal di testa e malessere generale

    Salve,
    non sapendo di preciso in quale sezione inserire il mio problema, ho indicato come specialità medicina generale. Spero di aver richiesto il mio consulto nella sezione più adatta.
    Passando al mio problema: da un po di tempo, qualche mese per l'esattezza, mi capita di essere soggetto a forti mal di testa, con giramenti di capo, principi di nausea, stanchezza e svogliatezza generale, a volte sensazione di battiti cardiaci irregolari. Ma la cosa più fastidiosa è sicuramente la quasi totale perdita di memoria e di concentrazione, cosa che, per me che sono uno studente, mette particolarmente a disagio. In pratica, mi capita di studiare per ore, capire quello che sto leggendo ma poi a fine giornata di ricordare poco o nulla di quello che ho studiato. In alcuni momenti è come se la mia testa fosse "tra le nuvole". Fortunatamente questa situazione non capita sempre ma va a giorni, ed a periodi; nel resto del tempo sto benissimo, riesco a studiare / ragionare senza problemi, mi ricordo tutto e faccio sport regolarmente. Tanto per essere precisi, sono un ragazzo robusto, non sovrappeso, non fumo, bevo pochissimo e sono in perfetta salute. L'unica cosa è che, in alcuni momenti particolarmente stressanti della mia vita (esami ecc...), mi capita di essere un po agitato e nervoso, quasi ansioso, ma dubito che sia una somatizzazione di questo stato mentale, in quanto decisamente eccessivo. Sottolineo come mi capita la notte di non dormire sempre regolarmente, a volte vado a letto tardi, dormo poco o in maniera spezzettata, addormentandomi a volte a casa della mia ragazza e dovendo poi interrompere il sonno in piena notte, tornare a casa e rimettermi a letto.
    Un'ultima cosa: mangio in maniera equilibrata, cose fresche il più delle volte e frutta e verdura tutti i giorni, anche se non in quantità eccessiva. Potrebbe essere un problema di pressione alta / bassa? Tutte le volte che l'ho misurata era perlopiù regolare, ma degli sbalzi non si sa mai. Da cosa potrebbe dipendere questo mio malessere?
    Grazie ed arrivederci.



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 68 Psicologo specialista in: Psicoterapia

    Risponde dal
    2011
    egregio,
    i sintomi che lei descrive sono molto generici ma abbastanza coincidenti con quelli tipici di un disturbo d'ansia ("forti mal di testa, con giramenti di capo, principi di nausea, stanchezza e svogliatezza generale, a volte sensazione di battiti cardiaci irregolari" oltre a "perdita di memoria e di concentrazione").
    Il fatto che lei escluda questa possibilità perché le sembrerebbe "decisamente eccessivo", in aggiunta ad altre descrizioni particolarmente puntuali che lei fa di alcuni aspetti della sua vita ("per essere precisi, sono un ragazzo robusto, non sovrappeso, non fumo, bevo pochissimo e sono in perfetta salute" "faccio sport regolarmente" - "mangio in maniera equilibrata, cose fresche il più delle volte e frutta e verdura tutti i giorni") decisamente tutti apparentemente indicativi di un esistenza "senza vizi" e più che regolare, a mio avviso mostrano una sua tendenza ad esercitare un forte controllo su se stesso. Forse un controllo che, come mostrano anche gli episodi di insonnia, ogni tanto viene perso, in una maniera che lei non riesce a spiegarsi e senza una ragione apparente. Il quadro che lei fa di se stesso e della sua vita è sin troppo "perfetto", quasi come se lei stesso non volesse vedere, o non vedesse, eventuali elementi distonici nella sua esistenza, che però probabilmente il suo inconscio evidentemente riconosce come tali. Ovviamente prima di poter confermare una diagnosi psicologica, che comunque potrebbe essere in ogni caso concomitante, lei dovrebbe aver svolto un'accurata indagine medica.


    Dr. Alessandro Raggi
    psicoterapeuta psicoanalista
    www.psicheanima.it

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Gentile Dott. Raggi,
    la ringrazio innanzitutto per la Sua risposta puntuale e precisa. Concordo appieno con quanto ha concluso leggendo i sintomi del mio problema, e penso anche io che potrebbe esserci qualcosa di inconscio che mi turba. Le volevo comunicare che ho riscontrato un deciso miglioramento nell'aumentare le ore di sonno e più precisamente nel regolarizzare i miei orari sonno veglia, andando a dormire sempre ad una stessa ora la sera e svegliandomi ugualmente ad un'ora fissa il mattino. Così facendo mi sono trovato molto più fresco al mattino e durante tutta la giornata, eliminando quasi completamente il mio malessere generale e migliorando decisamente produttività e memoria. Spero che sia un passo verso una completa guarigione!
    Grazie ancora per la collaborazione.

    Cordiali saluti.



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 635 Psicologo specialista in: Psicoterapia

    Risponde dal
    2003
    Gentile Utente,
    come le ha detto il Collega prima di effettuare una diagnosi di disturbo psicologico, come ad es. ansia, è buona norma escludere con certezza la presenza di patologie mediche.

    Per questo motivo, se ancora non l'ha fatto, si rivolga al Suo curante per tutti gli accertamenti del caso.

    Continui inoltre a mantenere uno stile di vita equilibrato, e faccia sport, soprattutto finchè studia, attività fortemente stressante. Lo stress effettivamente potrebbe causare molti dei sintomi che Lei ha elencato. Il fatto che Lei stesso inoltre si definisca a volte ansioso dovrebbe chiudere il cerchio.

    La difficoltà a recuperare informazioni memorizzate è legata alla scarsa concentrazione con cui tali informazioni vengono immagazzinate, e la scarsa concentrazione potrebbe effettivamente essere collegata allo stress di questo periodo.

    Le allego questo articolo sull'ansia, magari potrebbe ritrovare alcuni aspetti che la caratterizzano.

    http://www.medicitalia.it/minforma/Psicologia/205/Caro-psicologo-mi-sen



    Cordialmente
    Daniel Bulla
    dbulla@libero.it, Twitter _DanielBulla_

  5. #5
    Indice di partecipazione al sito: 68 Psicologo specialista in: Psicoterapia

    Risponde dal
    2011
    Mi fa molto piacere, se dovesse avere altre preoccupazioni non esiti a consultarci ancora, o faccia qualche colloquio con uno psicoterapeuta della sua zona, le potrà essere molto utile comunque. Stia bene!



    Dr. Alessandro Raggi
    psicoterapeuta psicoanalista
    www.psicheanima.it

  6. #6
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Gentile Dott. Bulla,
    grazie per essersi interessato al mio problema e per la Sua risposta.
    Come anche lei sostiene, il mio è quasi sicuramente un problema di origine ansiosa, visto che i sintomi sono tutti riconducibili a questa patologia ed inoltre è un disagio di cui siamo soggetti in famiglia. Ho effettuato degli accertamenti specifici per escludere patologie fisiche tra cui analisi del sangue, pressione sanguigna, esami cardio vascolari, e risultano tutti perfettamente regolari, motivo in più per confermare le conclusioni cui siamo giunti. Ho letto e trovato molto utile l'articolo che mi ha allegato, la ringrazio.

    Gentile Dott. Raggi,
    sto cercando di continuare ad adottare questo stile di vita regolare, soprattutto il riposo che ho scoperto essere fondamentale, e spero in ulteriori miglioramenti. Se avessi problemi vi ricontatterò, grazie per la disponibilità.

    Cordiali saluti.



  7. #7
    Indice di partecipazione al sito: 635 Psicologo specialista in: Psicoterapia

    Risponde dal
    2003
    Grazie a Lei per averci scritto.


    Cordialmente
    Daniel Bulla
    dbulla@libero.it, Twitter _DanielBulla_


Discussioni Simili

  1. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 20/02/2012, 00:13
  2. Dislessia
    in Psicologia
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 12/04/2012, 14:43
  3. Stress e testa vuota
    in Psicologia
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 01/05/2012, 12:44
  4. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 08/11/2011, 14:13
  5. Perchè non parlo?
    in Psicologia
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 26/06/2012, 02:34
ultima modifica:  13/08/2014 - 0,16        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896