Utente 239XXX
Buongiorno gentili Dottori,
circa 3 settimane fa ho fatto una stupidaggine e ho avuto un rapporto orale non protetto con una prostituta (lei lo ha fatto a me). Appena 3 giorni dopo ho cominciato ad avere bruciore al pene e alla minzione con piccole perdite di color trasparente e dalla consistenza viscosa; in un giorno ho avuto le stesse perdite anche dall ano. Mi è inoltre venuta febbre, dolori articolari e malessere generale.
Sono andato da una dermatologa 7 giorni dopo la quale mi ha prescritto un tampone uretrale. Fatto il tampone (9 giorni dopo il rapporto) è risultato tutto negativo, riporto i dati qui sotto. Allo stesso tempo la presunta uretrite mi è passata. Premesso che ora fra un mese farò tutti gli esami per hiv, epatiti ecc., l'uretrite mi è ricomparsa 3 giorni fa. Ho paura si tratti di un herpes genitale, però la dermatologa lo ha escluso perché non ha trovato le caratteristiche vescicole.
Oltre a questi sintomi qualche giorno avverto bruciore specialmente sulla schiena e sui fianchi con vago arrossamento della pelle.
Cosa potrei aver preso visto che il tampone è risultato negativo? Cos'altro potrebbe provocare questi sintomi nel giro di così breve tempo? E' possibile che si tratti di Herpes senza ferite visibili sul pene?

Vi prego rispondete perché sono molto preoccupato.

Grazie in anticipo e saluti.


DIAGNOSTICA DELLE INFEZIONI UROGENITALI
(Ricerca microorganismi aerobi e miceti)
Materiale in esame: Tampone uretrale
Esame microscopico diretto: (Colorazione di Gram)
Polimorfonucleati Assenti Esame colturale Negativo
Stato della richiesta: Completa
Ricerca Chlamydia trachomatis (Tamp.Uretrale): (met. PCR real time)
DIAGNOSTICA DELLE INFEZIONI UROGENITALI Ricerca Mycoplasmi (Tamp. Uretrale) :
NEGATIVA Negativa
(es. colturale)
[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

mi sembra che lei stia andando verso una situazione di ansie e paure che non possono aiutarla a risolvere i suoi attuali problemi.

Segua ora le indicazioni ricevute dalla sua dottoressa, sia a livello diagnostico che eventualmente terapeutico; poi, sempre nel sospetto che ci sia una infiammazione dell'uretra, si legga questo link dove potrà trovare alcuni suggerimenti a lei utili:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/199-cistiti-ed-uretriti-urina-brucia.html.

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno Dottore, La ringrazio per la risposta.
La settimana prossima farò gli esami per hiv e sifilide. Però a distanza di un mese dal rapporto ho avuto di nuovo due episodi di uretrite, anche se meno forti del primo. Inoltre ho continui dolori persistenti nella parte bassa della schiena che mi rendono inoltre difficile il sonno, perché persistono anche la notte. Volevo chiederle se un tampone uretrale effettuato a 8 giorni da un rapporto e risultato negativo (quello che ho riportato sopra) può escludere con certezza la presenza di Clamidia (mi viene il dubbio perché ho letto che la Clamidia potrebbe avere anche un periodo di incubazione di 2 settimane).
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

generalmente un tampone nella fase attiva del problema è sufficiente, se però ci sono dubbi, dopo averne parlato sempre con la sua dottoressa, un altro tampone uretrale non lo si nega a nessuno.

Cordiali saluti.