Utente 231XXX
Egregi dottori,

sono una ragazza di 23 anni e dopo una diagnosi di colite che gradualmente sto correggendo con famarci e alimentazione adeguata più regolarità intestinale, incontro un chirurgo per esprimergli il mio problema a livello delle ultime costole a sinistra.

Premetto che la mia odissea gastrointestinale comincia ad Agosto, e da allora sono abbastanza dimagrita a causa di una dieta impostami per evitare di peggiorare l'infiammazione del colon (fatti tutti gli esami per escludere altre patologie naturalmente e in cura da un gastroenterologo)

Da Ottobre, quindi circa 2 mesi dopo, permane ad oggi ina sensazione di fastidio all'addome sx. Tutta la zona costale sinistra appare decisamente più in evidenza rispetto a quella destra (c'è proprio l'OSSO che sporge quando sono stesa), e continuamente, in qualsiasi posizione (ma soprattutto se contraggo l'addome o semplicemente cammino e mi muovo) avverto degli SCHIOCCHI all'interno in quella zona. Schiocchi sordi, come battiti, che si trasformano in un rumore del tipo "blop" se premo con le dita proprio sulle ultime coste. Avverto proprio come un rimbalzo sopra l'ultima costola se effettuo una pressione e rilascio.
Stando stesa sul lato opposto (sul fianco destro, quindi), a volte lo avverto a metà di là.

Ciò che maggiormente infastidisce è anche la sensazione di peso su quel lato e a volte sfregamento.
Il tutto si allieva che sono stesa SUPINA, ma se provo ad inspirare avverto sulle costole di sinistra come una pressione. A volte, c'è anche un leggero bruciore.

Spesso ho dei dolori che mi prendono dietro la schiena, nella zona corrispondente, quasi sempre a sinistra.

Quando evacuo, subito dopo, il rumore lo avverto di più, come se "svuotando" un po' il colon che sta sotto la cosa peggiorasse.

Un chirurgo che mi ha visitata, ha dato la sua diagnosi, dicendomi che ho un difetto congenito di costole fluttuanti e probabilmente potrebbe essere una lussazione il fatto che io riesca a sentire questi rumori proprio a sinistra. Ma io non ho avuto traumi o altro, quindi nemmeno lui riesce a spiegarlo. La RX torace non evidenza niente, ma secndo la sua diagnosi, a meno che non ci siano fratture evidenti, non si vedrà niente.

E' il caso che veda un chirurgo toracico?

Ho letto su internet che questo difetto può provocare una pressione sugli organi interni e causare anche perforazioni. Ormai è da ottobre che va così e il problema si è accentuato (se prima avvertivo solo rumorini, da un mesetto è subentrato anche il peso...)

Mi rimetto alla vostra sapienza!
[#1] dopo  
Dr. Alberto Emiliano Baccarini
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Gentile utente,la lussazione delle costole fluttuanti e' possibile in corrispondenza della giunzione con la zona cartilaginea condro ster. Ale; non credo comunque che debba preoccuparsi: infatti la possibilità di perforazione intestinale data dalle costole fluttuanti e' nell'ordine percentuale talmente bassa da non essere statisticamente significativa, a meno di traumi importanti ma allora sarebbe l'ultimo dei problemi. Stia serena. Saluti
[#2] dopo  
Utente 231XXX

Iscritto dal 2011
Grazie, Professor Beccarini e felice Domenica.

Martedì ho appuntamento con un chirurgo toracico che spero possa risolvere il problema.

Dunque, sulla base dei sintomi che ho descritto,

Lei ritiene sia un problema meramente articolare come supposto dal collega chirurgo che mi ha visitata?

[#3] dopo  
Dr. Alberto Emiliano Baccarini
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Stando ai sintomi e al referto dell'esame radiologico per quanto riguarda le coste penso proprio di si'. La visita che ha prenotato Le servirà per tranquillizzarsi. Saluti e ci faccia sapere.
[#4] dopo  
Utente 231XXX

Iscritto dal 2011
Professor Beccarini,
le scrivo per aggiornarla!

Ho incontrato uno penoumologo che mi ha visitata in piedi, tastandomi il lato sinistro dell'addome ed effettuando pressioni per notare il movimento delle costole fluttuanti.

Non ha diagnosticato niente di che, in realtà non è molto chiaro quanto scritto sul foglio medico "Reuma di **** ( fattori? non saprei decifrare la scrittura medica) ...per movimenti delle costole fluttuanti"

Nessuna fascia toracica, solo PALESTRA.

Ha scritto gli esercizi che sarebbe giusto fare e ho già iniziato. L'istruttore mi sta seguendo scrupolosamente, iniziando con un mese di esercizi di respirazione diaframmatica, toracica e costale.

Normale avvertire un gonfiore sopra la costola e sentire come una pressione quando inspiro?

Ho sempre il terrore che sia qualcosa legato all'intestino visti i continui rumori e sfregamenti interni che fanno dal "clack" al "blop".

Grazie della pazienza!