Utente 151XXX
buongiorno a tutti i dottori,volevo solo una piccola informazione a riguardo di un holter che ho eseguito essendo in terapia con atenololo per dei bev sotto sforzo.
ho notato che le aritmie sotto sforzo sembrano diminuite anche se in alcuni casi subentrano a ritmo bigemino a riposo,ma non è questo il motivo per cui scrivo anche perchè la situazione è stata ben inquadrata,il punto è che sul referto ad un certo punto ho letto questo: "lievi modificazioni del tratto ST a morfologia atipica durante tachicardia(eventualmente da valutare con ergometro)" l'holter ha registarto come frequenza massima 137bpm,ho fatto apposta a fare degli sforzi appunto per vedere se i bev sotto sforzo erano diminuiti però volevo sapere se questa cosa del tratto ST è un dato irrilevante o di una certa importanza. sono uno sportivo di 24 anni senza patologie cardiache. vi ringrazio per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non mi pare che le alterazioni che lei importa Sting alcuna preoccupazione.
Essendo uno sportivo è importante che esegua periodicamente un test da sforzo.
Arrivederci
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
ho visto che lei risponde a molte persone dottore deve avere una gran pazienza! comunque questi esami li dovrò far vedere al cardiologo che mi segue e probabilmente mi farà fare un test da sforzo dato che sembrerebbe che i bev sotto sforzo stiano diminuendo e magari se tutto va bene mi diminuirà il dosaggio di atenololo. Volevo chiederle un ultima cosa; ho notato che un'attività aerobica controllata non intensa contrasta i battiti prematuri nelle ore di riposo mentre invece sforzi di tipo anaerobico che aumentano in modo brusco la frequenza favoriscono l'insorgenza delle aritmie anche a riposo durante la giornata ma come mai?...secondo lei se ogni tanto faccio qualche esercizio con i pesi senza ovviamente senza esagerare con i carichi e prediligendo l'attività aerobica è un problema? glielo chiedo perchè ho smesso con la pesistica pesante da un anno dato che mi erano state riscontrate le aritmie sotto sforzo però credo che se ogni tanto faccio un paio di esercizi non dovrebbero farmi male. la ringrazio per la disponibilità.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non sapendo che tipo di aritmie lei abbia presentato , al punto di farle iniziare ma terapia con beta bloccanti , è molto difficile consigliarla.
L attività fisica migliore per ogni cuore rimane il cammino a passo scelto.
Arrivederci
Cecchini
www.cecchinicuore.org