Utente 239XXX
salve, ho 43 anni e da 4 anni mi è stata accertata la dermatite atopica. i miei sintomi sono chelite ragadi e gonfiore alle labbra, congiuntivite e prurito cronica intorno agli occhi, e dermatite e prurito sulla pancia.

sono in cura presso il reparto torregalli di firenze di allergologia e immunologia
in collegamento con una dietista celiaca e specializzata nelle intolleranze alimentare sto seguendo una dieta che mi aiuta. ma anche quando sto meglio persiste il problema delle labbra. abbiamo affrontato prick e pach test e stiamo lavorando continuamente sui cibi freschi alcuni dei quali hanno dato esiti positivi.
insomma sembra che il mio sistema immunitario sia in movimento e non vuole star fermo.
dato che il primo episodio l'ho incominciato ad avere mentre facevo le terapie canalari dal dentista per rimuovere dei granulomi sotto vecchie devitalizzazioni
mi sono chiesto se a questo punto il problema potesse essere partito da li.
facendo le prove specifiche sulle schede dei materiali dei dentisti, sono risultato positivo al nichel solfato 4 punti solfato di rame 3punti butandiol dimetacrilato 2 punti che nemmeno i dentisti sanno che cosa è, e potassio bicromato.

visto che per gli alimenti stò risolvendo con la dietista chiedo a voi medici un consiglio su cosa fare per accertare che nella mia bocca non ci siano questi materiali che secondo me sono il motivo che ha fatto scatenare tutto il resto. e comunque vi chiedo come posso rivolgermi ad un dentista avendo garanzie che ill mio dentista non mi vuole dare???(per esempio ho chiesto più volte di avere una scheda dettagliata dei materiali che sono stati usati nella mia bocca e non ho mai avuto una risposta definitiva addirittura alcuni materiali neanche li conosceva???
grazie attendo fiducioso.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Valerio Langella
40% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Cara signora, se il problema fosse stato dei materiali usati dal dentista, stia sicura che il danno sarebbe stato soprattutto locale. Questo è il periodo peggiore per la dermatite atopica purtroppo. Tenga conto cmq che spesso infezioni anche latenti o subcliniche possono causare la persistenza dei sintomi. (gengivite etc). Oltre alle cause, spesso difficilmente identificabili e non sempre allontanabili faccia continua applicazione di creme idratanti e protettive e appena possibile (data la stagione ed il freddo) provi con terapia del sole o fototerapia dermatologica: i risultati di solito sono ottimi.