Utente 232XXX
Gentili Dottori, vi scrivo per chiedervi se potete darmi un vostro parere in merito agli esami del sangue che ho fatto la scorsa settimana (ma che non pottrò portare al mio medico di famiglia prima della fine della settimana).
Vi avevo già scritto in precedenza descrivendovi la mia situazione cardiaca: prolasso di valvola mitrale mixomatosa con extrasistolia ventricolare. Prima trattata con bisoprololo ma, da dicembre e solo per mia decisione (per altro non approvata dal cardiologo) sospeso per gli evidenti effetti collaterali.
Gli esiti degli esami del sangue sono i seguenti:
Leucociti 4,5; Eritrociti 4,66
piastrine 166; neutrofili 52,1%; linfociti 36,3%; monociti 8,1%; eosinofili 2,4%; basofili 1,1%.
Glucosio 79;
COLESTEROLO TOTALE 281
Trigliceridi 57;Bilirubina tot 0,87; bilirubina diretta 0,11; bilirubina indiretta 0,76;
AST 26;
ALT 34;
GGT 18;
ALP 141;
sodio 138; potassio 4,0; calcio 10,2
TSH 3,389
creatinina 0,82.
Vi chiedo se il colesterolo così alto non possa essere un fattore di rischio vista la mia situazione cardiaca e visto anche che per motivi di salute sono costretta a seguire una dieta alimentare iper-proteica.
Attendo al più presto un vostro gentile e cortese riscontro.
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il suo colesterolo è un fattore di rischio, ma non per la sua valvuloplastica, ma come fattore di rischio aterosclerotico e quindi per le sue coronarie ed arterie cerebrali.
Arrivederci
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio molto per la sua risposta. Secondo Lei da cosa esattamente potrebbe essere stato causato un così brusco innalzamento del colesterolo? E' la prima volta volta che mi capita di avere un valore così alto e un pò mi preoccupa. Potrebbe anche dirmi eventualmente quali sono i rischi che oggettivamente si corrono e cosa potrei fare per provare ad abbassarne i valori?
Ancora La ringrazio e le porgo distinti saluti.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il fatto che lei presenti una ipercolesterolemia pur non essendo in sovrappeso, pur essendo giovane ed il fatto che i suoi valori di trigliceridi siano normali fa supporre una forma familiare.
Le restizioni dietetiche hanno qualche risultato, ma e' opportuno che lei parli cion il suo medico per valutare l'opportunita' di una terapia farmacologica con statine.
Arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org