Utente 298XXX
Buongiorno, su suggerimento del cardiologo, causa mia ricorrenti episodi di extrasistolia e tachicardia (attribuiti fino ad ora a fattori emotivi e di stress e al prolasso mitralico) mi sono sottoposta al test cardiovascolare da sforzo. I miei fattori di rischio sono attualmente dati da familiarità per cardiopatia ischemica da parte di padre e da aritmie da parte di madre curate senza successo con ablazione transcateterale. Io sono portatrice di prolasso mitralico con rigurgito lieve e di prolasso della tricuspide e noto che anche una lieve attività fisica mi comporta subito eccessiva stanchezza e cardiopalmo. Non seguoattualmente nessuna terapia farmacologica.
L’esito del test non mi è stato spiegato, sebbene mi sia stato detto che non ci sono problemi rilevanti, tuttavia vorrei caprie qualcosa in più, riporto qui di seguito le parti più significative:
“Il paziente si è esercitato secondo il BRUCE (tappeto rotante) per 7:03 min.sec, ottenendo un livello di lavoro di METS Max. 13.50. La frequenza cardiaca a riposo inizialmente era di 90 bpm; è salita ad una frequenza cardiaca massima di 173 bpm, che rappresenta il 97% della frequenza cardiaca massima prevista per l’età. La pressione sanguigna a riposo era di mmHg …., è salita ad una pressione sanguigna massima di 140/70 mmHg. Il test di esercizio è stato arrestato a causa di …
Conclusioni:
Stop al 97% della FC max Teorica
Non angoor, Né modificazioni ecg di tipo ischemico
1 extra ventricolare durante allo sforzo.
Aritmia A:11, ESV: 1, ERPM: 1,EFPM: 1
Massima variazione: ST: -0.07 mV, 0,00 mV/s in V5; ESERCIZIO
Stadio 1, durata 1:10 min FC 116 PS 110/70
Stadio 2, durata 1:56 min FC 141 PS 120/70
Stadio 3, durata 2:04 min FC 160 PS 130/70
Stadio 4,durata 2:04 min FC 173 PS 140/70
Rec 1, durata 1:00 FC 144 PS 140/70
Rec 3, durata 2:00 FC 94 PS 140/70
Rec 5, durata 00:07 FC 89

Mi chiedevo se aver concluso il test al 97% della FC max Teorica (è stato il medico a decidere di interrompere il test, non una mia richiesta) sia o no una buona prestazione, rientro nella normalità perché non ho superato il 100% o sarebbe stato meglio avere una percentuale più bassa? No ho trovato da nessuna parte il significato di angoor. E mi preoccupa molto quella extra ventricolare durante lo sforzo che non capisco bene cosa significhi e se sia significativo che si sia verificata. Anche la riga delle aritmie cosa ci sta dicendo che ho avuto 11 battiti aritmici? Inoltre mi preoccupa il fatto che la pressione sistolica nella fase di recupero sia rimasta ugualmente alta quindi non c’è stato subito un buon recupero? In generale potrei avere una lettura di questo esito per caprie esattamente il mio cuore come ha reagito e sulla base di ciò capire se posso praticare una normale attività fisica non agonistica o cosa altro devo fare?
Ringrazio in anticipo chi mi vorrà rispondere

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
innanzitutto vogli rassicurarla in quanto l'esame nel complesso non evince alcuna patologia cardiaca, semmai una scarsa abitudine all'esercizio fisico, visto che la frequenza cardiaca si è innalzata rapidamente considerata la brevità del test. Può sicuramente fare del moto fisico, come ad es., una passeggiata veloce di almeno un'ora.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 298XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio dottore della sua risposta. volevo solo capire, visto che la riga che descrive le aritmie ne include tante, se ciò è una cosa normale e sopratutto se l' artmia extra ventricolare è significativa di qualcosa di più importante e cosa è l'angoor. sicuramente seguirò il suo consiglio sto pensando di iscrivermi in palestra. grazie ancora