Utente 168XXX
Gentili dottori,
dopo aver effettuato estrazione molare superiore mi sono finalmente decisa di prendere appuntamento per mettere impianto dentale ma sono terribilmente spaventata. Il mio dentista mi ha fatto una semplice radiografia per vedere se c'era osso e mi ha detto di iniziare a prendere antibiotico il giorno prima per poi continuare per una settimana più antidolorifici e bentelan compresse.
Dato che ho un ricordo molto brutto dell'estrazione dove non ho neanche messo punti non oso immaginare per l'impianto dovendomi tagliare trapanare e mettere punti.
Poi mi ha detto che dovranno passare altri 4 mesi e nel giro di altre 4/5 sedute potrò riavere il dente sempre se non ci saranno complicazioni.
Sono molto spaventata potete darmi qualche consiglio e sapere se è molto doloroso o rischioso dovendo usare il trapano . La procedura che seguiranno è corretta? Grazie mille
Distinti saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
solitamente l'intervento implantologico è meno traumatico dell'estrazione dentaria ovviamente in condizioni standard , ma non possiamo sapere le condizioni osse che solitamente in arcata superiore e in zona molare sono scadenti sia in quantità che qualità ed in effetti lo studio è spesso più approfondito anche con l'ausilio di un dentan-scan. probabilmente nel suo caso il collega ha valutato con la documentazione a disposizione di avere tutte le informazioni di cui abbisognava
cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 168XXX

Iscritto dal 2010
Invece per quanto riguarda l'implantologia 3 D ? essendo meno invasiva non avendo punti di sutura è praticabile? Solitamente di quanti punti necessita un impianto molare ? La sensazione di sentire il filo che cuce mi mette pensiero e non vorrei sentirmi male..tra una decina di giorni ho l'appuntamento per l'impiantoe e già sono agitata come avrà potuto capire! Ma l'antibiotico è necessario per una settimana? Grazie mille
Distitni saluti
[#3] dopo  
Dr. Alessandro Cappelli
44% attività
0% attualità
20% socialità
ASCOLI PICENO (AP)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Per prima cosa deve stare tranquilla perche' l'inserimento di un impianto fatto con una normale anestesia locale e' assolutamente indolore, in tutte le fasi compresa quella finale delle suture che per un singolo dente generalmente non sono piu' di due o tre .
Se e'particolarmente ansiosa potrebbe richiedere una terapia ansiolitica per affrontare l'intervento senza stress .
per quanto riguarda la terapia antibiotica, se si tratta solamente di una profilassi forse una settimana e' un po'eccessiva potendo bastare una quantita' ed una durata della soministrazione dell'antibiotico decisamente inferiore.( oppure anche niente sapendo comunque che ogni atto chirurgico comporta sempre un seppur minimo rischio di infezione che potrebbe compromettere il risultato)
Se invece la necessita' di una terapia cosi' lunga e' legata a procedure particolari che il dentista intende applicale ( ad esempio rigenerazione ossea) allora puo' essere anche giustificata .
Noi non sappiamo e non possiamo giudicare .
Cordiali saluti


[#4] dopo  
Utente 168XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille della sua risposta, spero passi in fretta vi aggiornerò dopo aver effettuato l'impianto.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 168XXX

Iscritto dal 2010
Gentili dottori,
ieri finalmente mi hanno inserito il monoimpianto e devo dire che è stato molto meno traumatico di quanto mi aspettassi, durante l'inserimento chiaramente nessun dolore ma solo percezione e rumori un pò fastidiosi, subito dopo mi hanno dato una fialetta di benthalan e quando sono tornata a casa ho tenuto il ghiaccio tutto il giorno e preso un antidolorifico ma devo dire che a parte un leggero fastidio e un pò di mal di testa sono stata bene e non si è gonfiato! Tra 10 giorni dovrò toglieri i 3 punti e poi aspettare 3/ 4 mesi per procedere con le successive fasi mentre l'antibiotico devo proseguirlo fino a domenica per un totale di 6 giorni e sto applicando sulla ferita Corsodyl spray due volte al dì. Ma se l'antibiotico lo smettessi prima cosa potrebbe succedere? se lo prendessi per 4 / 5 giorni? ma le fasi successive non sono invasive o fastidiose giusto? Grazie mille e Cordiali Saluti
[#6] dopo  
Utente 168XXX

Iscritto dal 2010
In conlcusione per quanto riguarda la mia esperienza il post dell'estrazione è stato molto più doloroso dell' iserimento dell'impianto, ed anche oggi ho solo un leggero fastidio e calore sulla parte ma non dolore infatti vorrei evitare di prendere antidolorifico.
[#7] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Sembra che tutto procedi nella norma. Continui a seguire i consigli del suo curante. Tutto andrà bene.
Saluti
[#8] dopo  
Utente 168XXX

Iscritto dal 2010
Gentili Dottori,
finalmente una settimana fa mi è stato applicato il dente ma mi ha detto il dentista che non è il definitivo in quanto il provvisorio dura dai 10 ai 15 anni e sinceramente non ho capito la differenza ma mi ha detto che non me lo ha cementato. In realtà sul lato dell'impianto ho dolore quando provo a masticare da cosa può essere causato? Ho anche il timore che si possa svitare! Un'altra domanda è se è obbligatorio rilasciare un documento sull'impianto inserito in quanto a me non è stato dato nulla..grazie aspetto una vostra risposta
Distinti saluti
[#9] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
non capisco cosa intenda dicendo che il provvisorio dura dai 10 ai 15aa, solitamente lo si fa x qualche mese al massimo, in attesa del definitivo, a meno che non parli di cemento provvisorio
un impianto che va bene non deve dare dolore alla masticazione nè spontaneo
non dovrebbe svitarsi nè è obbligatorio rilasciare una documentazione, vi sono case implantari che non fanno i "patentini" degli impianti ; è buona regola comunque dare le informazioni adeguate al paziente in modo che non si trovi in difficoltà se deve o vuole afferire ad altro collega
cordiali saluti