Utente 196XXX
Egregio dottore..
ho bisogno di un consiglio, avverto dolore al petto ormai da più di due mesi..
sta diventando fisso,pungente e insopportabile.
ho una ischemia cardiaca con ateromasia coronarica diffusa, ho impiantati stent che secondo l'ultima coro(un anno fa)risultano funzionare anche se ho una coronaria dx a 60% da fare con calma..
la terapia che mi è stata prescritta prevede statine come vitoryn,cotareg,cardioaspirina,levobren e omeprazen x lo stomaco..e fino a 20 gg fa assumevo altiazem 60 che mi è stato sostituito con congescor 1,25 mg.
quest'ultimo sembra non essere soddisfacente,mi ha portato una pressione bassissima e un abbassameno dei battiti cardiaci fino a 40 al minuto.
Inoltre sembra mi faccia più male al petto da quando ho assunto congescor..
cosa puo' dirmi a proposito?era meglio l'altiazem?sembrano avere differenze poichè influiscono diversamente anche se non conosco le efficacie di entrambi nello specifico.
grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
il suo caso, particolarmente complesso, non può esser risolto certamente on line. Lei ha già provato una notevole mole di farmaci: diltiazem, congescor, corlentor, ranexa, senza trovare, a suo dire beneficio. A distanza è difficile comprendere se i suoi sintomi sono da attribuire a una componente ansiogena, artrosica o effettivamente cardiaca. Dovrà necessariamente relazionarsi con il collega che la segue.
Saluti