Utente 239XXX
buongiorno.Ho 65 anni,peso 81 kg. a 20 anni ho avuto il primo episodio di F.A e da allora mi sono cominciate le extr. che nei momenti di tress si sono sempre presentati.Nell'89 ho avuto l'epatite cronica attiva b..curata con interferone,ma da allora sono riprese le F.A che hanno sempre richiesto il pronto soccorso da cui venivo dimesso appena cessato l'episodio terapia :inderal 80 per pressione portale e tre compresse al giorno di rjtmonorm per l'aritmia. La F.A manca da qualche anno ma sono presente sempre le extra sistole su cui se mi concentro mi danno fastidio.Il 17 genn.dopo una visita card.con Elettrocardiogramma questo il referto:Ritmo sinusale con BAV 1° grado PR 0,38 sec , sporadici BESV
BB compl. Il cardiologo dopo avermi ridotto drasicamente la terapia di Inderal da 160(aumentata la dose iniz.) a 40 ed 1 compressa al giorno di ritmonorm da 425. tre gioni dopo fui sottoposto ad una nuova visita con ecocardioe mi fu riscontrato una diminuzione del PR a0,24 e questo dall'eco: Ipertofia sottobasale,membrana calcificata sottovalvolare aortica con GP max 15 mmHG .dovrebbe rivederm a fine mese per regolarizzare la terapia ,per quanto l' eco controllo tra un anno. Stamattina però dopo uno sforzo ho avvertio una fitta al petto durata solo pochi secondi..visto le mie condizioni sono molto spaventato...non sono riuscito a mettermi in contatto col mio cardiologo,puo' dirmi che ne pensa lei della situazioe e darmi un suo parere la ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
il suo sintomo a poco a vedere con il problema elettrocardiografico, ed in generale l'orientamento terapeutico del collega sembra corretto.
Stia sereno, saluti.
[#2] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio dott.Martino per la sua diponibilità. Stamattina sono ritornato dal mio cardiologo ed ad un nuovo elettrocardiogramma non ha riscontrato nessun episodio infartuale,anzi c'è un ulteriore miglioramento della conduzione pur essendo presente extrasistole che al momento sono la mia vera preoccupazione. Possono queste avere una base ansiosa di cui non riesco a liberarmi ? Capisco che non sono pericolose ,ma in questo periodo il loro numero è in media 5 o 6 al minuto , è ancora normale come dice il mio bravo cardiologo? lo chiedo anche a lei perchè credo che ad un ansioso come me sentire più parere faccia bene...mi scusi se l'ho tediata un pò e la ringrazio ancora