Utente 465XXX
Ho 66 anni, in marzo 2007 prostatectomia radicale Cleason 6 3+3 pT3bNxMx con intasamento vesichetta seminale dx.
Psa a 30 giorni 0,8. In agosto Psa 0,64. Inizio RTE conformazionale su doppio volume(drenaggio linfatico pelvico e loggia di prostatectomia. Continenza minzionale stabile, PSA totale 0,26
PSA libero 0,05.
Domanda è possibile con cure farmacologiche avere una ripresa
di erezione.
Grazie.... La speraza è lultima a morire-

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,
superata la fase chirurgica acuta , generalmente si inizia un tentativo di riabilitazione della risposta sessuale che spesso questo tipo di intervento tende a colpire. Tra queste strategie di recupero ci sono pure alcune indicazioni farmacologiche . Bisogna a questo punto sentire il suo urologo che sicuramente le darà le giuste indicazioni "in diretta" oppure appoggiandosi ad un esperto andrologo.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it


[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
cara signore, la ripresa dell'attività sessuale dopo prostatectomia prevende dei protocolli farmacologici di riabilitazione, inoltre è importante che l'intervento sia stao fatto con tecnica nerve sparing
le consiglio di rivolgersi all' urologo che l'ha operata per iniziare tale riabilitazione
[#3] dopo  
Utente 465XXX

Iscritto dal 2007
GRAZIE PER LA PRONTA RISPOSTA, A FINE FEBBRAIO HO APPUNTAMENTO CON
L'UROLOGO. VI SAPRO' DIRE. MANDI MANDI.......E ANCORA GRAZIE