Utente 239XXX
Salve egregi dottori, avevo una domanda da esporvi, non tanto per me ma per il mio ragazzo. In seguito a una visita specialistica gli è stata riscontrata una cisti all'epididimo: dalla morfologia e dalla uniformità gli è stato detto che probabilmente è congenita. Avendo però lui fatto altre ecografie, e in nessuna di esse gli era stata riscontrata nessuna ciste, si chiedeva se fosse davvero possibile da un'ecografia capire se la ciste fosse davvero congenita o invece essersi formata successivamente. Grazie anticipatamente della vostra disponibilità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.ma utente

se nelle precedenti ecografie non è stao riscontrato nulla è possibile che si sia formata successivamente. Tuttavia non è nulla di grave ed eclusivamente per prevenzione, consiglierei di ripetere l'esame fra un anno.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille dalla risposta; ma allora mi chiedo: dalla morfologia o dalla conformità o da ciò che solo voi medici potete capire da un'ecografia, è possibile capire se la cisti è congenita o no?
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettrice,

se ci si riferisce al termine congenita, si intende tutto ciò che si riporta già alla nascita....e di conseguenza si intende acquisito ciò che subentra dopo la nascita.

le cisti congenite dell'epididimo sono rare anzi teoricamente quasi nemmeno descritte in letteratura perche altrimenti risulterebbero malformazioni genitali o delle vie seminali ben eclatanti, non isolate.

piuttosto, considerato che le cisti possono contenere all'interno liquido sieroso o anche in rari casi rivelarsi deposito di spermatozoi, queste cisti possono formarsi per minima ostruzione di un tubulo dell'epididimo che si incapsula e tende di solito restare immutato (quando si realizza un equilibrio tra liquido prodotto e riassorbito dall'interno).

può fare un controllo periodico dall'andrologo.

cordialità
[#4] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.ma utente

Le cisti dell'epididimo non sono rare negli uomini adulti e sono un tipico riscontro accidentale in corso di ecografia scrotale nel corso della quale si possono ritrovare nel 30% dei pazienti, peraltro del tutto asintomatici come nel caso del suo partner.

Le cisti sono benigne e nella maggior parte delle volte non è necessario alcun tipo di trattamento. I pazienti devono essere avvisati di rivolgersi al medico se la cisti diventa dolente o tende ad aumentare di volume.

Quindi si tranquillizzi e faccia eventualmente eseguire un controllo fra un anno.

Un cordiale saluto