Utente 239XXX
buongiorno, vi chiedo consulto perché non so più cosa pensare, da circa un anno non sto più bene come prima, il tutto è nato una sera in cui è iniziata a girarmi la testa e ad avere tachicardia, premetto che in passato ho fatto uso di cocaina e marjuana. Sul subito il dottore ha pensato fosse cervicale e in effetti dagli esami risultava una rettinealizzazione..anche se non ha mai avuto dolori al collo durante questi eventi, ho provato a fare anche dei cicli di fisioterapia ma non è servito a nulla. successivamente ho incominciato a soffrire d'ansia e problemi digestivi e ad avere forti dolori al centro del torace..sono finito due volte al pronto soccorso perché mi sentivo letteralmente svenire e mi hanno eseguito elettrocardiogramma durante la tachicardia e radiografia al torace..risultato nulla..per la tachicardia hanno dato la colpa alla cocacola e alle sigarette..mi hanno consigliato un ecocardiogramma di controllo che non ho mai fatto..e un gastroenterologo il quale senza farmi gastroscopia ha diagnosticato un probabile reflusso..ho seguito la cura da lui prescritta, oltre a prendere lo xanax da 0,25 per evitare ansia..che ora ho smesso di assumere per evitare dipendenza..ma nessun miglioramento..ho smesso di avere vertigini e problemi di vista ma il dolore al torace l'ansia e la tachicardia rimangono..a giorni quasi innavertibili in altri si fanno sentire più marcatamente..e mi costringono a tornare a casa..sono stato in cura anche da una psicologa..ma non ho notato miglioramenti..e non so più cosa pensare..esami sangue e urine sono ok..il colesterolo un po alto ma non a livelli da giustificare questi sintomi....in passato sono sempre stato un ragazzo forte anche se emotivo e non ho mai avuto grossi problemi di salute...ma ora..alla minima cosa che mi fa arrabbiare inizio a star male, dolore al torace..tachicardia.....cosa può essere? vi chiedo scusa per essermi dilungato così tanto...grazie infinite.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
sebbene la sua sintomatologia sembra esser legata più ad una componente ansiogena e/o emotiva, sarebbe comunque utile che lei effettuasse un Holter ECG delle 24h e una valutazione della funzionalità tiroidea.
Ne parli ovviamente anche al curante.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
il mio curante sostiene che non ho niente, e sono solo io ad esser convinto del contrario. cosa che sinceramente vorrei tanto..ho dovuto insistere io per la ricetta dell ecocardiogramma...intanto proprio in questo momento vi scrivo dopo esser tornato a casa di corsa per i soliti sintomi..all'improvviso non mi sento più cosciente, inizio a sentirmi agitato debole e con dolori al petto..orecchie tappate vista sfocata..il tutto mentre mi sento dondolare..e non riesco a digerire....come se mi fosse rimasto qualcosa sullo stomaco....inutile andare al pronto soccorso...verrei solo preso per un ansioso...cosa più che comprensibile non li biasimo..intanto io continuo a star male e a vivere in questo limbo..dove ogni giorno..da un anno..lotto con qualcosa che non si sa cosa sia...ora per calmarmi ho preso uno xanax..cosa che avrei voluto evitare...grazie ancora per la disponibilità...