Utente 239XXX
Buongiorno . Ieri mi e' stato rimosso un apparecchio gessato avambraccio brachiale per una frattura all'osso pisiforme dx. Dal controllo radiografico risulta che la frattura non si e' per nulla consolidata in questi 25 giorni di immobilizzazione . Il medico ortopedico non ha ritenuto di porre altri rimedi ma la sintomatologia dolorosa non e' per nulla scomparsa . A questo punto mi chiedo se sarebbe utile rifare una lastra magari tra un mese per verificare la situazione e che provvedimenti si possono prendere se non ci fosse la formazione del callo osseo. Distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Vi possono essere vari tipi di frattura, sia per gravità (infrazione, distacco parcellare, frattura completa, ecc) sia per decorso (trasversale, longitudinale, ecc). Una vera frattura del pisiforme richiede una immobilizzazione per 4-6 settimane; dopo 25 gg è normale che non si vedano segni di consolidazione, anche per le dimensioni ridotte dell'osso in questione. Il problema è che questo ossicino si trova nel contesto del tendine del m. flessore ulnare del carpo (FUC), un muscolo che concorre a flettere il polso. Se il dolore persiste, e anche per proteggere l'osso dalle sollecitazioni determinate dal FUC, potrebbe essere utile protrarre la immobilizzazione, tuttavia, senza sapere com'è la frattura è impossibile esprimere un parere che sia anche utile, anche perché il Suo ortopedico ha il vantaggio di aver visto le rx vecchie e nuove e quindi di aver preso la propria decisione in base a elementi oggettivi e non solo attraverso la Sua descrizione.
Se Le resta il dubbio la cosa migliore è chiedere un secondo parere a un ortopedico esperto in Chirurgia della Mano. Può trovare qui http://www.sicm.it/soci_ita.html gli Specialisti della Sua regione, anche se limitatamente a quelli iscritti alla Società, con indicate anche le strutture pubbliche presso le quali lavorano. Porti con sè le radiografie.
Nel frattempo è indispensabile cercare di tenere il polso assolutamente immobile.
Cordiali saluti