Utente 192XXX
Salve, sono una ragazza di 28 anni è da circa un anno, precisamente Aprile del 2011 che ho notato un piccolo rigonfiamento nel lato sx del collo, in un primo momento ho fatto un ecografia e l'ecografo mi ha detto che non c'era niente, perchè effettivamente era piccola quasi impercettibile al tatto e dunque non ho dato importanza, nonostante tutto però la mia manina non riusciva a stare ferma ed andava sempre là a palpare perchè sono una ragazza piuttosto ansiosa, ho fatto una visita dall'otorino e mi ha dato antibiotico e ananase, ma senz arisultati. Un giorno sentendo parlare mi hanno raccontato di una signora che aveva una ciste sul collo ed era un tumore che avevano trascurato, al che mi si accende una lampadina, con ansia conseguenziale, di cosa poteva essere questa pallina sottocutanea, sono stata in chirurgia maxillofacciale ed il medico mi ha detto di stare tranquilla perchè era impercettibile, ma per stare più sicuri dovevo fare l'ecografia alla ghiandola parotidea sx e una cura con un farmaco che serviva a liberare il dotto salivare se fosse stato occluso, ho fatto la cura solo un paio di giorni perchè portava sonnolenza e non potevo guidare, l'ecografia invece l'ho fatta e Le scrivo il referto di modo che Lei possa aiutarmi a capire se devo stare tranquilla o meno; REFERTO: L'esame ecotomografico condotto con sonda ad elevata frequenza ha evidenziato in corrispondenza palpatorio, nel contesto del tesuto adiposo sottocutaneo, formazione anecogena a margini netti da riferire verosimilmente a cisti di 11 mm. Il medico ha aggiunto che se io non la tocco per lui è una di quelle cisti che se non sono toccate si possono riassorbire. Dott. grazie in anticipo della sua risposat aspetto suoi consigli. GRAZIE.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Se questa faccenda la preoccupava avrebbe dovuto fare la cura come prescritto dal Medico, ovviamente evitando di guidare se i farmaci potevano provocare sonnolenza. Ad ogni modo sembra che non sia nulla di pericoloso, almeno a giudicare dal referto ecografico. Tenga conto pero' che una cisti puo' infiammarsi, e se lei continua a toccarla favorisce il processo infiammatorio stesso.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Salve Dott, vero è che avrei dovuto fare la cura il farmaco di preciso era il Flexiban cpr, Lei mi consiglia di riprenderla e farla accuratamente? Se Lei si trovasse al posto mio starebbe tranquillo per quelllo che le ho descritto? Distinti Saluti.
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Non possiamo darle consigli via internet riguardo le medicine da prendere (e' vietato!). Ad ogni modo nei suoi panni mi sentirei moderatamente tranquillo, ma se vuole togliere l'avverbio penso che debba sottoporsi ad una consulenza con uno Specialista in Chirurgia.
Cordiali saluti