Utente 979XXX
Salve, sono la mamma di un ragazzo di 17 sottoposto, il 7 gennaio scorso, ad intervento per asportazione di un sinus premagno (o permagno...non ricordo bene) in regime di day hospital. Il ragazzo è stato dimesso con il drenaggio, tolto dopo 7 giorni. Il 10°giorno sono stati asportati i primi 9 punti (in totale 15) e mi è stato detto che era un sinus più grande del previsto, paragonabile ad una pannocchia per dimensioni...ero allucinata. Ad oggi sono stati rimossi tutti i punti di sutura, e solo dopo 20 giorni gli è stato concesso di cominciare a sedersi. Tutte le sere medico la ferita con acqua ossigenata...ma noto che ci sono dei punti della ferita che sono ancora aperti e che secernono piccole quantità si sangue e siero. Mi chiedevo se tutto cio' è normale...e se una ferita deve rimanere aperta in alcuni punti. E' normale tutto cio'??
Grazie

P.S. Dimenticavo..il ragazzo ha eseguti terapia antibiotica e non ha dolore solo una zona rossa intorno alla ferita e in tutta la sua lunghezza.

Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Se l' asportzione e' stata ampia, il decorso e' compatibile col tipo di intervento.E' necessaria molta pazienza e medicazioni periodiche secondo le indicazioni dei colleghi. Auguri!
[#2] dopo  
Dr. Antonio Carrano
20% attività
0% attualità
8% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2007
Torni a controllo dal chirurgo operatore che decidera' la strategia adatta . Potrebbe opzionare per la guarigione per seconda intenzione . Cordiali saluti