Utente 203XXX
Gentili Medici,
Da un po di tempo, dopo consulto andrologico, assumo levitra orosolubile. Da un mese, per combattere un fungo sulle braccia, il dermatologo mi ha prescritto micetal.
Da quel giorno pare che levitra abbia ridotto il suo effetto..e mi sono comparse anche bolle sul petto. Andando a leggere piu attentamente il foglietto illustrativo di levitra, con mia grande sorpresa, ho letto che tra i farmaci che potrebbero interferire ci sono gli antifugini. Da 3-4 giorni ho sospeso il trattamento dermatologico. Quanto devo aspettare prima che l'effetto di questo farmaco non interferisca piu con l'effetto di levitra?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
gli anti-fungini hanno attività chi più che meno antitestosteronica, pertanto normale che in corso di trattamento con tali farmaci questo possa accadere. personalmente le suggerisco di apsttare la terapia di antigfungini e sospenderkla solo dopo controllo dermatologico, per non incorrere in guai maggiori. Tanto quel farmaco può assumerlo quando vuole. Comuque si chiedono 2 settimane affinchè antifungini siano smaltiti del tutto.
[#2] dopo  
Utente 203XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio.
Chiedo anche un'altra cosa: a Suo avviso le eruzioni cutanee che ho ravvisato in questi giorni potrebbero attestare una mia intolleranza al vardenafil? Ossia, in un anno che lo assumo non ho mai avuto alcun effetto collaterale.. ma si puo parlare di 'raggiungimento della soglia' di allergia anche per il vardenafil oppure crede che l'eventuale allergia si sarebbe manifestata prima?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Non credo che possa essere quel farmaco, visto il tempo che lo assume: si amltisce rapido il vardenafil. Ma comunque un consulto dal suo dermatologo è dirimente.
Consiglio fuori onda: personalmente amo poco quei farmaci e preferisci curare la causa scatenante il poroblema erettile. Naturalmente in linea di massima e non posso entrare nello specifico suo e del suo rapporto col suo andrologo. Ma personalmente ad una terapia delle cause piuttosto che dei sintomi. Scusi l' invasione, ma noi vecchi se non ci si mette il naso si soffre.