Utente 240XXX
Gentilissimi

Mi capita sempre, il giorno dopo un'eiaculazione ( sia con un rapporto completo che con una masturbazione), di essere preso da una stanchezza debilitante. L'avverto sopratutto a livello "della testa" ( scusate il termine poco tecnico), come un intontimento diffuso, un'impossibilità a concentrarsi, rendendo anche la lettura molto difficoltosa. Questa sensazione è presente fin dall'adolescenza ma negli ultimi 7/8 anni si è andata ad intensificarsi. Non fumo, bevo pochissimo, non faccio uso di droghe, faccio regolare attivitá fisica. Dormo almeno 7/8 ore per notte. Per completezza aggiungo che mi è stato diagnosticato un varicose senza la necessitá di operazione.


Grazie


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il dispendio calorico di un coito medio equivale ad un paio di rampe di scale...l'impegno psichico non ha un riferimento standard...una malattia delle vene non può dar luogo alla sintomatologia riferita.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

Subito dopo l’eiaculazione il maschio va incontro ad un fisiologico rilassamento, il pene va in detumescenza, e cosi inizia il periodo refrattario la cui durata è molto variabile da uomo a uomo (da pochi minuti nei giovani a qualche ora negli anziani), e che è caratterizzato da sensazione di stanchezza e spossatezza.

Questa senzazione nel suo caso avviene dopo circa 24 ore, ed è quindi al di fuori della normalità. Proprio per questo motivo le consiglio di avvicinarsi ad uno specialista del settore che valuterà quali esami sono più indicati per arrivare ad una diagnosi corretta.

Cordialmente