Utente 240XXX
Gent.mo Dott. volevo sapere se poteva darmi un consulto su alcuni miei valori.Ho riscontrato nell'ultimo controllo un valore tot. di colesterolo di 267(di cuiHDL 96 LDL 211 trigliceridi 76.).Nel precedente esame invece il colesterolo tot. era 241(HDL 72 LDL 175 triglic 70).sto seguendo una dieta ferrea di circa 2000cal.e fra un mese dovrò ricontrollare.Soffro da anni di proteinuria nelle urine e assumo giornalmente la compressa da 2,5 di quark.Le chiedo può esserci una correlazione fra le due cose?e per il colesterolo devo preoccuparmi visto che anche quello buono è alto?mi consiglia altrimenti un'altra terapia in sostituzione di quark se questa dovesse alterarmi il valore del colesterolo.La ringrazio per l'attenzione e saluto cordialmente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
oramai è luogo comune parlare di colesterolo buono e cattivo. In realtà il colesterolo è uno solo, quello che cambia è chi lo trasporta nel sangue e il fatto che lo depositi o meno sulle pareti delle arterie.
Il livello di colesterolo totale nel sangue è la somma di quello presente nelle lipoproteine LDL, HDL e VLDL, e quindi non è un dato che determina in modo assoluto il rischio cardiovascolare, quello che conta infatti è il rapporto tra colesterolo cattivo e buono, che definisce l'Indice di Rischio Cardiovascolare (IRC).
L'Indice di Rischio Cardiovascolare (IRC) dovrebbe essere sempre inferiore a 5 per l'uomo e a 4,5 per la donna.
Per mettersi sufficientemente al riparo dal rischio di un evento cardiovscolare, è bene che l'IRC sia inferiore a 4 per l'uomo e a 3,7 per la donna.
Ecco come si calcola tale rapporto:
IRC = Colesterolo totale / HDL
Nel suo caso 267/96= 2,78

Cordialità
[#2] dopo  
Utente 240XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per la cortese e celere risposta, ma nn è stato fatto alcun riferimento alle altre mie problematiche e alla possibile correlazione colesterolo proteinuria,ed eventuali variazioni di terapia del quark.grazie
[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Davo per scontato, "ad escludendum", che fosse implicito, nella mia non trattazione, che il motivo della proteinuria non va ricercato nell'ipercolestorelemia "in senso stretto" e che per quanto riguarda il farmaco (Quark) presumo che chi glielo ha prescritto (ma basta leggere il bugiardino) le abbia detto che è relativamente nefrotossico e può procurare un "peggioramento di proteinuria preesistente, aumento dell’azotemia, aumento della creatininemia ".

Saluti.