Utente 408XXX
Cari medici, ho 25 anni e faccio regolarmente palestra 3 volte a settimana. Soffro di colite e da 5-6 giorni, saltuariamente, durante la giornata ho dei fastidi a sx, dov'è il cuore precisamente, non sono dei dolori insopportabili, e nemmeno delle fitte, ma dei fastidi che più precisamente non so definire. Fatto l'ECG meno di 1 mese fa ed è risutlato tutto ok, solo un pò di tachicardia, dovuta al mio stato di agitazione. Le analisi del sangue tutto ok. Quando fletto il busto verso dx ho dolore alla costola sx(come già detto in altri miei post), il medico di famiglia riconduce il tutto alla colite. Devo preuccuparmi?Può essere un problema cardiaco? Ho solo 25 anni! :(

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Salve,
rispondo alla sua richiesta in qualità di Medico frequentatore di un reparto di Cardiologia.
Inizio con il rassicurarla dicendole che un dolore di tipo "cardiaco" solitamente non si localizza solo nella zona riferita del cuore, ma si estende in primis a tutto il torace.
Anche quando dice che non ha dolori insopportabili, bensì "fastidi che non sa definire" mi tranquillizza ancora di più, e sposta l'asse diagnostico in ambito psichiatrico o più precisamente psico-somatico.
Dico questo per capire se lei abbia o meno una personalità ansiosa (o dei precedenti in tal senso) che non le consentono una spiegazione precisa del sintomo, come appunto è accaduto nel suo post.
L'ECG eseguito poco tempo fa, NEGATIVO, è la prova che, se lo ha eseguito soprattutto durante un episodio doloroso, non c'è interessamento cardiaco.
Infine, il dolore in flessione, pare essere caratteristico di un interessamento muscolare.
Può anche trattarsi di una colite, come dice il suo curante, che ha avuto (penso) occasione di visitarla.
Se da quello che ho capito lei almeno una volta al giorno accusa questo dolore, per essere ancora più tranquillo può farsi prescrivere dal suo curante un Holter ECG delle 24 ore, che ci farà vedere il tracciato, il comportamento del cuore, durante gli episodi di dolore.
Le faccio solo una domanda. La palestra che frequenta non le impone dei controlli almeno annuali del suo stato di salute?
[#2] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2007
Caro dottore, grazie per la risposta. Ho ripetuto l'ECG l'altro giorno e il mio cardiologo ha detto che è tutto ok, ho solo un pò di tachicardia sinusale(sono un tipo molto ansioso!).La palestra non impone ogni anno visite, ma un certificato che attesti il mio buono stato di salute. Ora sono molto più tranquillo, dopo l'ecg, anche se quando fletto il busto ho questa sorta di fastidio all'altezza della costola sx, sotto. Pensavo a problemi di milza, ma le ultime analisi di un mese fa, dice il medico, escludono ogni patologia.

WBC 4.7
Ne% 46.0
Li% 36.4
Mo% 13.5
Eo% 3.3
Ba% 0.8
Ne# 2.2
Li# 1.7
Mo# 0.6
Eo# 0.2
Ba# 0.0
Rbc 5.58
Hgb 16.4
Hct 48.2
MCV 86.3
MCH 29.3
MCHC 34.0
RDW 12.3
Plt 263
MPV 7.4
Pct 0.195
PDW 15.8
RET% %
RET# 10^6/Ul
MRV fL
IRF

Mi conferma che è una questione psico-somatica e che l'emocromo sia abbondantemente nella norma come dicono tutti i medici?
P.S. I monociti a 13.5 sono indice di qualcosa di preoccupante?
Cordiamente.
[#3] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
confermo il pensiero degli altri medici. Tranquillo. Se ogni volta però che flette il busto ha quel fastidio (fastidio o dolore?) potrebbe proprio essere una sorta di stiramento di un muscoletto, un nervetto o un legamento, non grave tra l'altro, che le da questa sensazione non piacevole. Nulla quindi di tutto quello che pensa lei, e ne sono convinto proprio perchè descrive il disagio SOLO in un determinato movimento.