Utente 235XXX
Buongiorno a tutti,mio figlio che ora ha due anni,da circa sei mesi,presenta una ciste sulla porzione sx laterale del collo,a metà tra l'orecchio e la clavicola.Inizialmente,pensavo fosse un linfonodo,perchè le dimensioni erano piccole e di consistenza dura,quindi non mi ha destato molta preoccupazione.Ora però quando mio figlio iperestende il collo,è diventata visibile e sensibilmente più grossa.Avrei pensato di sottoporlo ad ecografia.Cosa ne pensate?Cosa potrebbe essere?In caso,come dovrei procedere?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
227872

Cancellato nel 2015
Gentile Signora,
le tumefazioni laterali del collo riscontrabili in età pediatrica possono avere diversa origine e natura.
Esse comprendono gli ingrossamenti dei linfonodi latero-cervicali (generalmente su base infiammatoria), le cisti congenite, più raramente le malformazioni vascolari e le forme neoplastiche.
Nel caso di suo figlio, in base alla descrizione da Lei fatta, potrebbe trattarsi di una cisti branchiogena di origine embrionaria. Questa cisti, che ha consistenza elastica e non è dolente, si localizza in corrispondenza del bordo anteriore del muscolo sternocleidomastoideo (il muscolo laterale principale del collo); essa tende a crescere lentamente nel tempo, può infettarsi e fistolizzarsi alla cute.
Per la diagnosi, l'ecografia può talora essere utile. Essenziale è invece una visita specialistica, che da sola consente nella maggior parte dei casi di porre la diagnosi corretta.
Cordiali saluti