Utente 199XXX
salve dottori, volevo porvi un quesito:
ho preso questo tremendo virus con vomito e diarrea in maiera molto pesante. ormai sono digiuno da 2 giorni.
Mi sento molto spossato e stamani ho provato a misurarmi la pressione; ho trovato 97/60 con 100 battiti al minuto.
E' normale avere battiti così alti in queste condizioni?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
In corso di sindrome influenzale un aumento della abituale frequenza cardiaca è un evento assolutamente previsto. Il Suo cuore non corre alcun rischio!
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Si: la disidratazione conseguente alla diarrea e vomito comporta ipotensione e tachicardia in quanto il suo organismo ha perso volume circolante. Deve bere abbondantemente, tutto qui.
Cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#3] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
salve dottori, vi volevo porgere una domanda, anche se a voi sembrerà banale.
Ho preso un bel mal di gola con arrossamento ed ingrossamento di una tonsilla senza febbre nè placche.
Casualmente misurandomi la pressione ho rilevato 116-69 (quindi ok) e frequenza di 86 bpm. E' normale?
grazie e scusate il disturbo
[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Certamente. Arrivederci
cecchini
[#5] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
questo aumento della frequenza cardiaca a cosa è dovuto? alle difese immunitarie?
grazie mille.
saluti
[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
No guardi le difese immunitarie non c'entrano per niente. Come le avevo gia' spiegato la tachicardia e la ipotensione in corso di diarrea (che spero sia terminata dal suo primo post del Febbraio...) sono legate alla ipovolemnia e cioe' dalla perdita dei liquidi
arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#7] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
mi scusi dottor cecchini. mi sono espresso male.
in questo periodo ho forte mal di gola con ingrossamento delle tonsille.
Misurandomi la pressione ho trovato quei valori con fc di 86 bpm.
avendo una fc a riposo di circa 58 bpm, mi chiedevo come mai con il mal di gola vi è un notevole aumento della fc.
Saluti
[#8] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L'infezione di per se' febbre a parte , il fastidio stesso della faringodinia aumenta la frequenza cardiaca, cosi' come a volte i farmaci che si assumono per il mal di gola. Si tranquillizzi
arrivederci
cecchini
[#9] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio
Saluti
[#10] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
dott. Cecchini, la disturbo per l'ultima volta.
avendo avuto in un mese e mezzo tre volte ingrossamento tonsillare senza però febbre, il 30 aprile il mio medico mi ha fatto fare emocromo,ves ed esptein barr, risultati tutti regolare. adesso ho avuto una ricaduta e dal tampone è risultato streptococco beta emolitico gruppo a. sono in cura con azitromicina in attessa di antibiogramma.
Ho letto che questo batterio può portare a gravi conseguenza cardiache se non curato. Mi chiedevo se in un mese e mezzo ed avendo il 30 aprile gli esami del sangue corretti si potevano escludere complicazioni del batterio.
Stasera avrei una importante partita di calcio a 7 (gioco in porta). Secondo lei è rischioso giocarla?
La ringrazio e non la disturbero più.
Saluti
[#11] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non e' rischioso giocarla, e' sciocco farlo. L'infezione di quel ceppo non e' una sciocchezza e va trattata con antibiotici adatti, per esempio la penicillina, e per un tempo congruo (settimane). Ne parli con il suo Medico.
arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#12] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
Salve dott. Cecchini, le volevo fare un ultima domanda. Adesso sto prendendo augmentin per 10 gg essendo il batterio sensibile alla penicillina viisto dall antibiogramma.
Ripercorrendo il mese e mezzo in cui ho avuto 3 mal di gola, la prima volta ho usato zimozx (quindi corretto) , la seconda claritromicina, e adesso augmentin. Non avendo mai avuto febbre ed avendo fatto il 30 aprile emocromo e ves tutti regolari, secondo lei sono da esvludere lw complicazioni cardiache del batterio oppure mi consiglua una visita cardiologica? ( fatta il 23/3 ecg, ecocolordoppler e prova da sforzo su cicloergometro tutto ok).
La ringrazio e la saluto
[#13] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
E' opportuno che lei parli con il suo medico per valutare l'opportunita' di eseguiire un trattamento con penicilline sintetiche per eradicare il germe (si tratta di un'iniezione ogni 28 gg).
Arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#14] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
Ma eventuali complicazioni di solito dopo quanto si manifestano e che sintomi danno?
[#15] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Nessun segno o sintomo particolare. Deve eseguire periodicamente un emocromo con conta leucocitaria, TASLO, ASO, PCR, fibrinogeno, alfa2 microglobulina, VES.
Arrivederci
Cecchini
[#16] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio. Per avere dei valori reali dopo quanto tempo dalla sospensione dell antibiotoco posso eseguire questi esami?
Grazie.
Ma queste complicaziono sono rare oppure frequenti? Glielo xhiedo perchw' mia figlia di 4 anni tempo fa ha preso queato batterio e la pediatra ha dato solo augmentin senza farle fare.ulteriori esami ne' parlandoci di queste possibili complicazioni
[#17] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lo streptococco e' un batterio che va eradicato, specie quando, come nel suo caso, provoca faringotonsilliti recidivanti (in questi casi si puo' anche pensare ad una tonsillectomia).
Per questo piu che fare cicli di antibiotici, e' opportuna una terapia con penicillina sintetica da eseguire una volta al mese, per diversi mesi.
Le complicanze sono rare su valvolare normali, ma rare non vuol dire impossibili, ecco perche' bisogna essere molto prudenti.
Gli esami che le ho elencato vanno eseguiti all'inizio una volta al mese.
arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#18] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
Grazie. Il mio medico mi hs detto di fare un nuovo tampone dpo 10 gg dalla fine dell antibiotico. A questo punto mi faccio anche gli esami che mi ha detto Lei. Il mio medico non mi ha parlato di nulla, sono ststo io che ho letto su internet. In cado di prossimo tampone negativo e di esami da lei suggeriti ok, si possono escludere complicazioni e si puo considerate il batterio tolto?
[#19] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
In caso di negatività le conviene eseguire un tampone e gli esami sopracitati dopo un mese.
Controlli anche esame urine, azotemia e creatininemia.
Arrivederci
Cecchini