Utente 857XXX
Buongiorno, scrivo per una perplessità circa degli esami a cui, da quanto mi è stato detto, dovrei sottopormi prima dell'assunzione a tempo determinato (per circa nove mesi con la qualifica di assistente sociale) in una Azienda USL della Regione Emilia Romagna.
Mi spiego meglio, mi è stato riferito che i dipendenti devono effettuare prima dell'assunzione le analisi del sangue( con test hiv facoltativo), un elettrocardiogramma ed infine una visita generica dal medico del lavoro.
Mi domandavo se le analisi del sangue prevedessero un controllo tossicologico atto ad accertare l'eventuale consumo di sostanze stupefacenti.
Mi chiedevo inoltre come mai fosse previsto un controllo sul sangue dei dipendenti.
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Le analisi non prevedono il controllo tossicologico per l'eventuale uso di sostanze stupefacenti. Per quanto riguarda gli esami di routine (del sangue + ECG) non tutti i comuni effettuano questi esami che non hanno una significatività particolare.
[#2] dopo  
Dr. Massimo Del Bene
20% attività
4% attualità
8% socialità
PESARO (PU)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2011
Concordo con quanto detto dal collega Golia.Il medico competente puo' protocollare a suo giudizio insnidacabile e vista la giungla normativa ognuno puo' pensarla in maniera diversa.Bisognerebbe capire meglio il suo ruolo ed esaminare la valutazione dei rischi.Posso convenire su degli esami di routine,un po' meno su ECG.
[#3] dopo  
Utente 857XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la tempestiva risposta.
Se ho capito bene escludendo i controlli tossicologici, che immagino siano previsti solo per alcune professioni individuate, il medico può richiedere gli esami che ritiene più opportuni.
Proprio non capisco, nel mio caso, cosa c'entrino le analisi, l'elettrocardiogramma e addirittura il test hiv (per quanto facoltativo).
Ad ogni modo approfitterò della cosa e farò un check un gratuito!
Grazie ancora.