Utente 240XXX
Salve! Volevo parlarvi di un problema “lì sotto” che finalmente, passata la quarantina, mi sono deciso ad affrontare.
Sia a riposo che - soprattutto - in erezione, il mio pene, visto di profilo, presenta una forma “molto strana” (così la definiscono le mie partners): la parte iniziale è di circonferenza “normale”, ma poi, sotto il glande, si restringe improvvisamente. All’altezza di questa stretta la pelle è molto meno elastica, come se ci fosse infilato un anello.
Preciso che all’età di 9/10 anni ho subìto un’operazione al pene; non saprei dire se si trattava di fimosi o altro, ma ricordo bene che mi fecero dei punti, e ancora adesso si vedono distintamente, sulla parte finale del pene, dei segni di cuciture, come se un lembo di pelle fosse stato sovrapposto ad un altro e cucito sopra.
Il dubbio che mi porto dentro da tanti anni è: non è che con questa operazione sono andati a interferire e limitare lo sviluppo del mio pene? (in erezione arriva appena a 12 cm e rotti) E può essere che questo restringimento “opprima” in un certo senso i corpi cavernosi, impedendo loro un regolare riempimento?
Mi rendo conto che solo una visita diretta mi potrebbe dare una risposta precisa (credo non sia possibile allegarvi una foto). A me interessava per intanto sapere di che tipo di intervento possa essersi trattato, e –soprattutto – se la sua conseguenza (il “restringimento”) sia reversibile. Grazie della risposta!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente sulla questione " del Blocco della Crescita" posso affemare che non c'è alcun collegamento, nvece sul restringimento potrebbe essere fimosi, ma come lei ha notato va eseguita una visita
[#2] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

se la pelle che ricopre il glande (si chiama prepuzio) non c'è più, come sembrerebbe dal suo racconto, lei è stato operato di fimosi. L'anello di cui parla è il probabile residuo fibroso post-intervento.

Del resto stia tranquillo che ciò non ha interferito sulle sue dimensioni o altro.

Un cordiale saluto
[#3] dopo  
Utente 240XXX

Iscritto dal 2012
Gentili medici,
innanzitutto grazie per la pronta risposta, e chiedo scusa per la mia replica un po' tardiva. D'accordissimo sulla necessità di una visita diretta, però volevo precisare una cosa: il prepuzio c'è ancora tutto, ed è anche su di esso (oltreché più sotto) che si vedono le cuciture, cosa per cui anche il mio medico di base avanzava dei dubbi sul fatto che si fosse trattato proprio di una normale fimosi. E mi resta poi il dubbio sul restringimento (che mi son preso la briga di misurare: 9.5/10 cm di circonferenza in erezione, di contro ai 12 della parte inferiore del pene): mi ci devo rassegnare, od esiste forse la possibilità di intervenire chirurgicamente su questo "inestetismo" intimo?
Grazie per l'ulteriore attenzione!
[#4] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007

Gent.mo

Seal suo medico vengono dei dubbi pensi a noi che non lo vediamo. Comunque sia una visita diretta le permettera' di sistemare il suo " inestetismo".
Un cordiale saluto
[#5] dopo  
Utente 240XXX

Iscritto dal 2012
È quello che farò, sarebbe ora in effetti...
Grazie ancora dei consigli.