Utente 219XXX
Buongiorno,
il medico otorino, dopo aver visionato la TC, ha deciso che devo essere operato al setto nasale perché è deviato e contemporaneamente alla riduzione dei turbinati.
Mi ha detto che l'intervento sarà fatto in via endoscopica, però in anestesia generale.

Siccome temo l'anestesia generale e l'intubazione, mi domandavo se un tale intervento non si possa fare con una sedazione profonda in respiro spontaneo.

Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, la sola sedazione profonda non sarebbe sufficiente per eseguire un intervento come il suo, bensì dovrebbe essere associata ad una Anestesia locale generalmente eseguita dal chirurgo per infiltrazione nel naso. Mi è capitato di ricorrere a tale metodica per problemi che controindicavano la esecuzione di una Anestesia Generale, ma devo ammettere che non è la mia preferita per svariati motivi, il più importante dei quali è il non completo controllo della respirazione del paziente da parte dell'anestesista. Una sedazione o sedoanalgesia che dir si voglia, può causare infatti dei pur brevi periodi di flessione respiratoria che l'anestesista, dato che il chirurgo opera sul volto (naso), potrebbe trovarsi in difficoltà a controllare. L'intubazione, che si esegue durante una anestesia generale e che lei teme, anche se non ci dice perchè, garantisce invece un completo controllo della funzione respiratoria ed è molto più sicura per il paziente, garantendo che nulla possa penetrare nell'albero respiratorio ( vedi per esempio il sangue).
Spero di essere stata esauriente e non esiti a scrivere ancora.
Saluti