Utente 135XXX
Buongiorno Egregi Dottori,

ho letto che gli aminoacidi carnitina e arginina, e un prodotto di degradazione di quest'ultima, la citrullina, mantengono elevati i livelli di ossido nitrico
migliorando l'erezione e prevenendo alterazioni della stessa.

Volevo chiedere come possono essere utilizzati:
possono essere utilizzati a scopo preventivo?
possono essere utilizzati nel deficit erettivo di natura psicogena?
possono essere utilizzati nel deficit erettivo di natura organica?

Grazie per l'attenzione e cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

le informazioni farmacocinetiche che possiede sono sostanzialmente condivisibili.

Sull'utilizzo clinico poi delle sostanze da lei citate invece bisogna sempre, in prima battuta ed in ultima analisi, fare sempre riferimento al suo andrologo di fiducia.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2006
Grazie per la risposta Dottor Beretta.

D' accordo che nel caso individuale occorre la valutazione dell'andrologo,
mi interesserebbe tuttavia sapere a titolo informativo quali applicazioni trovino gli aminoacidi citati in campo andrologico relativamente alla funzione erettile.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

si rilegga attentamente quello che ha scritto lei e quello che ho scritto io e cioè "le informazioni farmacocinetiche che possiede sono sostanzialmente condivisibili".

Questo forse, senza fare troppo e palese pubblicità indiretta e diretta a prodotti particolari, le permetterà di capire le potenziali "applicazioni" di questi aminoacidi in andrologia.

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2006
Egregio dottor Beretta,

Le informazioni che ho letto su una rivista divulgativa sono del tutto generiche, mi piacerebbe possibilmente sapere qualcosa più in dettaglio, ad esempio se l'effetto terapeutico dei due aminoacidi possa essere considerato rilevante o meno, se possano essere impiegati anche nel deficit erettile di natura pasicogena o solo in quello di natura organica, in quali casi siano consigliabili come mezzo di prevenzione. Fatto salvo naturalmente il fatto che nel caso individuale sarà l'andrologo a valutare l'opportunità di prescriverli.

Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

molto in sintesi le confermo che non esistono terapie farmacologiche "preventive" in presenza di tali problematiche andrologiche e l'eventuale uso di questi prodotti non ha indicazioni quando si ha un problema prevalentemente di tipo psicologico.

Infine non esistono effetti terapeutici che possono essere considerati "rilevanti o meno" a prescindere dalle situazioni cliniche sempre complesse e particolari presenti quando si ha un problema dell'erezione.

Ancora cordiali saluti.

[#6] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2006

Grazie per la risposta dottor Beretta.