Utente 214XXX
Gent.mi dottori,
sono una giovane ragazza. Ho quasi 25 anni e fino ad un anno fa non avevo mai avuto problemi vaginalie.
A marzo si presenta quella che sembra esser una cistite, la curo con due bustine di monuril. I sintomi urinari passano ma compare prurito, secchezza vaginale e perdite.
Il mio medico di base mi prescrive prima gynocanesten e poi meclon. Ma i sintomi persistono.
Faccio una visita ginecologica e la dottoressa afferma che oltre alla candida c'è una sovrapposizione di batteri, in quanto è presente leucorrea giallognola.
Mi prescrive una cura che consta di:
Ovuli mecloderm per 7 sere
Micomix (antimicotico) una cp/die per 10 gg
Neoxene ovuli da eseguire dopo il mecloderm per due giorni a settimana per due settimane

Continuo ad avere fastidi, perdite, dispareunia. Vado al medico di base e mi faccio prescrivere un tampone vaginale per germi comuni thricomonas miceti, cervicale per clamidia mycoplasmi. Risulta tutto negativo, tranno E.coli.
Da antibiogramma la tp è Ciproxin 250 mg 2cp/die per 6 gg.
Ripeto il tampone a dieci giorni dalla fine della cura ed è negativo.
Ma i fastidi continuano...dopo un mese faccio un nuovo tampone che risulta negativo.
Aspetto altri due mesi senza fare nulla, anche se ho un pò di pruriti, perdite gialle, secchezza. Cambio ginecologa perchè l'altra all'ultima visita mi aveva consigliato di andare in vacanza e rilassarmi che così sparivano le perdite.
Faccio un nuovo tampone: risultato Proteus mirabilis
tp levoxacin 500 mg per dieci giorni
nulla di fatto, anche alla visita la leucorrea persiste e i fastidi idem
tuttoo questo ad ottobre
Stanca, demoralizzata, lascio perdere e sopporto, anche perchè durante il girono a parte le perdite i fastidi sono minimi, il problema è soprattutto la secchezza e il fastidio alla penetrazione.
torno dalla ginecologa a gennaio, vede che ho una brutta leucorrea gialla: tp amoxicillina e acido clavulanico per 6 gg associati a ovuli di keimicina
Niente di risolto
Nuova tp: ovuli mac mirror complez per dodici giorni
la sto attualmente facendo ma non vedo grossi risultati

Io vorrei solo sapere se c'è una qualche possibilità di guarigione.
ho sempre avuto solo rapporti protetti da profilattico e sempre con lo stesso ragazzo, che tra la'ltro a suo tempo fece anche la tp di ciproxin con me perchè suggerito dalla ginecologa, sto attenta all'igiene, il mio alvo è regolare.

Ho rapporti tuttora ma non sono più come prima perchè all'inizio provo sempre questo fastidio e successivamente sono irritata.
Oltretutto sono una quasi collega a due esami dalla laurea e davvero non posso credere che non vi sia soluzione al mio problema.
Mi preoccupa anche molto la mia futura fertilità.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

ma è stata fatta una ecografia delle vie urinariein toto ed un uroflussometria registrata?

Se non fatte è bene risentire la ginecologa, fare queste valutazioni e poi a ruota sentire anche un esperto urologo.

Nel frattempo, se comunque desidera avere altre notizie più dettagliate su tali problematiche urologiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/199-cistiti-ed-uretriti-urina-brucia.html.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille dottore,
ma a livello urologico non ho più avuto alcun problema dopo quell'episodio di cistite...
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Frequentemente problemi infiammatori in quella regione anatomica possono essere determinati da problematiche ginecologiche e/o urologiche.

Cordiali saluti.