Utente 554XXX
da due anni combatto con la cistite (o almeno questo dicono che sia)
ho fatto diversi esami e l unico anormale è statala spermiocultura e l antibiogramma eseguito sul liquido seminale che hanno trovato " ENTEROCOCCUS SSP" 100000 UFC/ml
tutto questo poco più di un anno fa. ad oggi dopo diverse vure ogni tanto torna un leggero fastidio esattamente all altezza del frenulo(ma all interno ovviamente) e ho notato che questo fastidio è maggiore se bevo poca acqua, diminuisce se ne bevo molta...
a questo da un mesetto si è aggiunto un dolore alla destra del pene appastanza persistente..il medico curante mi ha rimandato all urologo per scongiurare la "induratio penis" ma afferma che potrebbe essere un semplice trauma (negli ultimi 12 mesi ho avuto una vita sessuale molto intensa) ho prenotato la visita ma purtroppo devo attendere più di un mese...nell attesa c è qualcosa che posso fare in ogni caso per evitare rischi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

Le consiglio la visita Venereologica per appurare con esattezza il quadro che ci descrive, consigliandole ancora di non applicare nulla che possa controvertire il quadro a chi dovrà interpretarlo;

le ipotesi sono ovviamente molteplici e probabilmente tutte benigne (pur in via telematica, nulla ci fa pensare all'induratio penis, mentre una postite batterica potrebbe essere presente, in via non vincolante vista la sede da cui parliamo) pertanto esse vanno validate in sede di visita diretta

cari saluti

[#2] dopo  
Utente 554XXX

Iscritto dal 2008
prima di tutto la ringrazio per la risposta.

cosa fa escludere, seppur teoricamente, l induratio penis? come mai il dolore si protrae da più di un mese? sono parecchio preoccupato...
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
l'età, la mancanza di "indurimenti", "noduli" , la spermiocoltura positiva, anche se per un battere "comune e saprofita" farebbero più pensare ad un pronlema infiammatorio . Comunque, a questo punto, bisogna sentire il parere anche di un esperto andrologo od urologo.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
L'esclusione teorica, difatti, gentile utente è e rimane "torica" : legga le specifiche del Dott. Beretta e comprenderà quali sono i link (teorici e non vincolanti) ai quali facciamo fede.

ancora carissimi saluti
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sono daccordo con il collega Beretta
[#6] dopo  
Utente 554XXX

Iscritto dal 2008
scusate forse sono stato poco chiaro, ma la spermiocoltura è precedente alla comparsa dei dolori.

cosa si intende per noduli? l eventule presenza di indurazio è individuabile solo dal medico o c è qualcosa che al mio tatto potrebbe darmi un idea?
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
in questi casi, per evitare inutili allarmismi, è bene consultare appena possibile, un esperto andrologo.
Ancora un cordiale saluto .

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#8] dopo  
Utente 554XXX

Iscritto dal 2008
l urologo sostiene che il dolore al pene e ai testicoli è dovuto ad un ernia inguinale.
possibile? come viene curata? si opera?
[#9] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
bisognerebbe visitarla per confermare o escludere un'ernia inguinale
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Confermando la necessità di una visita andrologica prima di ogni ulteriore decisione terapeutica ,se il problema è legato ad un'ernia inguinale, la soluzione più "comune" è un intervento chirurgico correttivo.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#11] dopo  
Utente 554XXX

Iscritto dal 2008
ma tecnicamente, un ernia inguinale può portare a dolore al pene e al testicolo?
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
In alcuni e non frequenti casi può succedere anche questo. Riconfermo comunque l'importanza di una preliminare valutazione andrologica.
Auguri ed un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

[#13] dopo  
Utente 554XXX

Iscritto dal 2008
l urologo mi ha detto di prendere deltacortene 25mg per una settimana e la prossima dovrei fare un ecodoppler

non ho capito una cosa: dovrei andare da un andrologo e non da un urologo? scusate l ignoranza ma grossomodo non dovrebbero andare bene entrambi visto il problema?
[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
la differenza tra un andrologo ed un urologo è dovuta al fatto che generalmente il primo, anche quando affronta problemi nell'area uro-genitale o propriamente urologica, pensa sempre anche alle future conseguenze che possono avere le eventuali indicazioni diagnostico-terapeutiche sulla sfera propriamente sessuale e riproduttiva. Fortunatamente molti urologi, come il sottoscritto, hanno anche la specialità di andrologia o viceversa.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.andrologiamedica.org