Utente 236XXX
Gentili Dottori,

vi scrivo a riguardo un disturbo apparso da un paio di mesi a questa parte.
Sono un ragazzo di 29 anni e per tre volte nell'arco degli ultimi mesi ho sofferto di un'ingrossamento del Dotto deferente del testicolo sx e questo mi causa dolore.
L'evento e' accaduto immediatamente dopo l'eiaculazione e si protrae per un'oretta circa.
Non ricordo se questo capita durante l'atto sessuale (il piacere credo "copra" l'eventuale dolore) o immediatamente dopo l'eiaculazione.
In pratica il Dotto deferente si gonfia notevolmente e fa male.
Vorrei sottolineare che recentemente mi son posto per routine all'esame di eventuali STDs ma tutti gli esami sono risultati negativi.

Vi chiedo gentilmente un consulto per sapere se quello che mi e' successo e' normale, magari dovuto all'eta', oppure e' sintomo di qualche patologia.

Vi ringrazio per il Vostro aiuto.

Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore

i dati che indicano seppur possano suggerire un'infiammazione delle vie seminali, impone unavalutazione anche prostatica, vista la probabile genesi dell'infiammazione delle vie seminali proprio a partenza prostatica.
suggerisco perciò di valutare in mani esperte la possibile pertinenza prostatica del dolore non senza aver valutato le vie seminali prossime ai testicoli.

ci aggiorni.ù

cordialità
[#2] dopo  
Utente 236XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio infinitamente per la pronta ed esauriente risposta.
Cerchero' di recarmi dal medico per una valutazione anche se vivendo all'estero mi risulta sempre un po' più' complicato.
Sono in Italia la prossima settimana e cerchero' di vedere il medico di base e lo specialista anche se sara' impossiblile in una settimana.

Cmq ho un ultimo dubbio che vorrei sottoporle sempre legato ad un'eventuale infezione-infiammazione alla prostata.
All'incirca 6 mesi fa ho avuto dei problemi di emorroidi.
Nella mia ricerca su internet di informazioni riguardo alla problematica, mi sono imbattuto nei problemi alla prostata e sul colore dello sperma come indicazione di eventuali problemi.
Il mio sperma e' più' o meno di colore bianco ma quando viene raccolto su della carta igienica noto che il contrasto lo fa sembrare di colore bianco-giallino. Ora, o il contrasto con il bianco della carta igienica mi fa percepire il colore in maniera più accurata e quindi c'e' effettivamente qualche problema, o lo sperma non deve necessariamente essere di colore bianco-calce per essere considerato sano.
Ai tempi ho lasciato perdere un controllo a riguardo, ma ora, dopo il suo consulto, ho rivalutato tale situazione.
Inoltre soffro da molto tempo di una frequente minzione, diciamo che ho la necesita' di usare la toilette ogni ora e mezza-2 ore. Se bevo tanto anche ogni mezz'ora.
Possono tutti questi sintomi (dolore dotto deferente, sperma giallino, frequente minzione) essere effettivamente tutti correlati a problemi di tipo prostatico?

Grazie ancora per la Sua cortese attenzione.
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
certo che possono essere correlati ad una patologia di tipo infiammatorio della prostata.

contatti il suo medico referente.

cordialità