Utente 562XXX
Da qualche settimana ho notato della secrezione giallastra in piccola quantità immediatamente dopo il glande. La secrezione non si nota sempre perchè spesso detergo tutta la parte. Però la cosa che si nota anche troppo è la puzza che viene dalla punta del pene. E' l'unico fastidio concreto.
La detersione approfondita non basta o comunque non dura molto perchè l'odore si ripresenta il giorno dopo e le secrezioni qualche giorno dopo ancora.
Forse (ma non sono sicuro) il fastidio è cominciato un giorno che ho avuto un'infiammazione della punta del pene, che però si è risolta in un giorno.
Poterbbe trattarsi di una malattia venerea? Se sì, questo sarebbe l'unico sintomo.
Cosa posso fare?
Grazie!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro signore, tale sintomatologia potrebbe essere dipesa, sia da una infiammazione che da una malattia venerea, le consiglio come prima cosa di farsi vedere dal suo medico di famiglia
cordiali saluti
dott. Giuseppe Quarto
www.prevenzioneprostata.com
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,
una visita dal suo medico di famiglia è opportuna con la eventuale esecuzione di un urinocoltura, un tampone uretrale per germi comuni, per chlamydia e mycoplasma
cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sono daccordo con il collega Pozza
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Impossibile, senza la visita diretta, chiarire il quadro potenzilamente compatibile, in via non vincolante da tale sede con una MST spaziante dalla balanopostite candidosica, alla gardnerella, alla trichomoniasi, passando anche per molto altro ancora.

credo che la cosa migliore sia farsi visitare dallo specialista Venereologo (esperto di cute e mucose genitali) al fine di inquadrare questo problema.

cari saluti

[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
ci mantenga informati dopo una visita specialistica andrologica
[#6] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
credo che un preliminare consulto con il Suo Medico di famiglia sia etremamente necessario al fine di programmare, oltre ad alcuni essenziali immediati controlli ematochimici e colturali, una urgente visita Andrologica. Nonn perda ulteriore tempo prezioso, magari cercando risposte impossibili quanto improbabili in rete.
Ci tenga informati se lo ritiene utile ed opportuno.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#7] dopo  
Utente 562XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimi,

ho fatto la visita specialistica e il medico mi ha fatto fare i seguenti esami:

-Tampone balano-prepuziale
-Tipizzazione miceti e candide
-identificazione biochimica
-Miceti id.microscopica

Tra pochi giorni avrò i risultati.
Avrei dovuto fare qualcos'altro oltre a questi esami specifici?
[#8] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
proprio non si fida del Suo Specialista vero :) ?
Diamogli credito ed almeno una possibilità...non Le pare?
Ci tenga informati dell’evoluzione del storia clinica, se lo desidera.
Auguri affettuosi per tutto ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO