Utente 226XXX
Buongiorno gentilissimo dottore, vorrei un chiarimento sulla radiofrequenza. Sto eseguendo trattamenti di radiofrequenza tripolare all'addome per contrastare il rilassamento della pelle. Ho fatto n° 7 sedute a distanza di una settimana l'una dall'altra e altre 8 a distanza di 15 giorni. Poichè mi è stato prospettato di dover continuare (praticamente a vita) con sedute ogni 15 giorni, vorrei chiederle: è giusto? Io pensavo che a un certo punto si passasse a sedute di mantenimento un pò più distanziate? Sbaglio? Inoltre il medico mi ha sempre detto che per ogni seduta non bisogna superare i 20 minuti di applicazione della radiofrequenza, ma l'ultima volta si è distratto ed è andato oltre di circa 15 minuti (totale 35-40 minuti).Ciò può causare danni? Cosa rischio? Grazie e mi scusi per tutte queste domande.
[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
12% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,
la RF può essere monopolare, bipolare o tripolare.
Attualmente la RF tripolare è quella più utilizzata anche per i risultati favorevoli che si ottengono sin dalla prima seduta su viso e corpo. Mediamente, si effettua un ciclo di 8 - 12 sedute distanziate tra loro di 1 o 2 settimane. Al termine, ottenuti già sufficienti risultati, potranno essere concordate sedute di "mantenimento" saltuariamente e, comunque, da personalizzare.
Le metodica è controindicata in gravidanza, in soggetti portatori di pace-maker o con protesi metalliche; mentre effetti indesiderati, come eritemi (arrossamenti) cutanei o, raramente, edemi possono presentarsi subito dopo la seduta, conseguenti all'aumento della temperatura cutanea.
Cordiali saluti.